in Salute

Viaggio aereo: indicazioni per bambini e cardiopatici

aeroplanoTempo di viaggi in aereo soprattutto per chi desidera andare in vacanza fuori dall’Italia. I medici si curano di mettere in allerta soprattutto due categorie di persone; i bambini e i soggetti a patologie cardiache.

Per quanto riguarda i bambini, bisogna fare attenzione soprattutto alla fase di decollo e atterraggio. La Società Italiana di pediatria consiglia prestare particolare cura ai bambini che soffrono di catarro tubarico e otite. Piccoli rimedi per le delicate fasi di decollo ed atterraggio: dare da bere col biberon per i più piccini e una gomma da masticare per i più grandi. Per passare il tempo e per non farli restare spiazzati dall’ambiente estraneo, è consigliato di portare un peluche. Pasti leggeri e bevande non troppo fredde sono invece indicazioni che possono valere per tutti.

Per i cardiopatici, invece, ci sono buone notizie: la British Cardiovascular Society ha attestato che l’aereo non espone il cuore a particolari rischi. E’ comunque opportuno che le persone con problemi cardiovascolari che desiderano volare si assicurino di aver avuto una diagnosi completa dal proprio medico. I pazienti che hanno avuto da poco tempo un infarto devono portare con sé i farmaci e, quando possono,devono camminare spesso mentre sono sull’aereo. Naturalmente è consigliabile anche giungere in anticipo alla partenza, per evitare stress.
Detto questo, potete rilassarvi e partire: se non avete ancora trovato il biglietto aereo potete provare su siti di offerte di voli, dove è facile reperire sconti o occasioni last minute.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *