in Salute

Vaccini in gravidanza tra i temi del Congresso della SIN

neonatologia congressoE’ in corso a Milano il XXIII Congresso Nazionale della Società Italiana di Neonatologia (SIN) e come di consueto la Cerimonia inaugurale si terrà il 26 settembre, presso il Teatro Manzoni di Milano, dalle 18:00 alle 20:30.
Ad arricchire il fitto programma, anche quattro sessioni infermieristiche, focalizzate su ricerca e formazione, aspetti emergenti nella pratica assistenziale, errore e rischio clinico ed esperienze infermieristiche in Italia, che si avvarranno della partecipazione di relatori esperti, provenienti da tutto il territorio nazionale.
Non mancheranno i corsi pre-congressuali, ben 8 per questa edizione, che oltre ai più tradizionali percorsi di alimentazione, gestione del dolore ed eco addome, affronteranno quest’anno anche aspetti più innovativi, con i diversi percorsi di simulazione. I simposi invece si concentreranno sulle tecniche di ventilazione non invasiva, la Care e le infezioni da VRS.

Il Congresso presenterà una panoramica completa sui temi di maggiore attualità e rilevanza medico-scientifica, legati a tre momenti fondamentali della vita del neonato:
il neonato al Nido tra gravidanza e sala parto, con particolare attenzione a cardiologia, imaging, malformazioni neonatali ed altre tematiche più attuali;
il neonato in Terapia Intensiva Neonatale (TIN), con un approfondimento su infettivologia, ventilazione, nutrizione e neuro-proiezione, aspetti etici e legali, che vedranno la partecipazione di esperti di rilievo internazionale;
il neonato a casa, un complesso e delicato step nella vita di mamma e bimbo, tra nutrizione, urgenze dopo la dimissione ed integrazione col territorio.
Un vero e proprio percorso, suddiviso nelle tre macro-aree, che attraverserà in modo lineare ed approfondito il mondo della neonatologia, nei suoi tantissimi aspetti e problematiche, diversi per ogni bambino.
Tra i principali temi affrontati:

I vaccini in gravidanza

L’immunizzazione materna è fondamentale per la tutela della donna, del feto e del neonato.
La necessità di ricorrere ai vaccini in gravidanza, in particolare quello anti-influenzale ed anti-pertosse, deriva dalla opportunità di impedire agli agenti patogeni di interferire con il fisiologico sviluppo intrauterino del sistema immunitario fetale e con lo stato di tolleranza immunitaria feto/materna.

Disuguaglianze alla nascita

Tutti i bambini del mondo dovrebbero essere uguali, ma purtroppo anche in Italia non lo sono e le differenze sono spesso evidenti già alla nascita.
Uno degli indici più sensibili per valutare il benessere demografico e le condizioni di vita di una popolazione e quindi dei nuovi nati è il tasso di mortalità neonatale. Tra le cause, l’insufficiente organizzazione delle cure perinatali e la presenza di centri nascita troppo piccoli.

Fine vita dei neonati tra accanimento terapeutico e cure palliative

Una difficile situazione in cui si trova il neonatologo, dinanzi a neonati affetti da gravi patologie o nati in “condizioni incompatibili” con la vita stessa. La scelta è quella se effettuare o meno trattamenti intensivi. Quando ciò non è possibile bisogna avviare la Comfort care, un percorso di accompagnamento e preparazione della famiglia alla morte del neonato.

Resistenza agli antibiotici, rischio anche per i neonati

Anticipando più di un anno fa l’allarme lanciato dall’Oms nei giorni scorsi, la SIN considera la sempre più frequente presenza di microrganismi multiresistenti un pericolo estremamente grave per i piccoli pazienti, che deve essere affrontato su due fronti: l’impegno delle case farmaceutiche nell’attività di ricerca e il rafforzamento della prevenzione, soprattutto attraverso un uso responsabile degli antibiotici.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *