in Salute

Trapianto: nuova faccia per donna sbranata da scimpanzé domestico

trapianto faccia donnaLa chirurgia plastica per fortuna non è solo mastoplastica additiva ma anche chirurgia ricostruttiva che può aiutare le persone a recuperare connotati fisici perduti per incidenti o malattie. E’ il caso di Charla Nash (nella foto prima dell’attacco e pre e post l’intervento), una donna del Connetticut il cui volto è stato sbranato dallo scimpanzé domestico di un’amica che le aveva chiesto di passarla a prendere per portarlo in un’altra città. L’animale di 90 chili non ha riconosciuto Charla, che aveva appena cambiato acconciatura e auto, e le ha strappato labbra, naso e le palpebre, lasciandola cieca. Un vero scempio, che solo dopo due anni ha potuto essere parzialmente recuperato grazie ai progressi dei trapianti e della chirurgia plastica.
Grazie al trapianto di faccia completo ora la donna di 57 anni può sorridere, sentire gli odori e mangiare con la propria bocca. Charla ha ringraziato il donatore sconosciuto che le ha donato il volto.
Quello della donna è il terzo trapianto facciale completo avvenuto negli Stati Uniti: pelle, muscoli, vasi sanguigni e nervi sono stati sostituiti. Anche denti e palato sono nuovi: questo le permette di ingerire cibi molli come il formaggio cremoso. Purtroppo Charla non potrà vedere il suo nuovo volto: allo stato attuale non è possibile risolvere il problema della cecità. Anche le mani trapiantate sono state amputate per un’infezione sanguigna, ma c’è ancora tempo per ritentare un nuovo trapianto: persino una bestia inferocita può stappare all’uomo tutto tranne la speranza.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *