in Salute

I tre tipi principali di alopecia

alopeciaL’alopecia, ossia la perdita dei capelli, è un problema molto diffuso che oltre all’inestetismo può provocare disagi psicologici. La caduta dei capelli può essere graduale o improvvisa. Le cause sono molteplici: fattori ereditari, invecchiamento, malattie della pelle localizzate nella zona della testa.
Esistono tre principali tipi di alopecia.

Alopecia androgenetica: è il tipo più comune di perdita di capelli, finalmente interessante circa la metà degli uomini e il 10 – 20% delle donne. Una delle cause è l’elevato livello di diidrotestosterone. I capelli possono cominciare a cadere a tutta l’età, persino durante l’adolescenza.

Alopecia tossica: la caduta dei capelli in questo caso può derivare dallo stress psicologico o fisico. La perdita di peso improvvisa, molte malattie gravi (specialmente quelle che provocano febbre alta),alcune cure mediche come la chemioterapia e le medicine per il controllo della pressione sanguigna possono causare la perdita dei capelli. L’alopecia tossica può anche derivare da un ipotiroidismo o da disfunzioni della ghiandola pituitaria, fenomeni che possono presentarsi dopo la gravidanza. I capelli possono cadere subito dopo la malattia fino ai 3 o 4 mesi successivi. Solitamente, dopo il decorso, i capelli ricrescono.

Alopecia areata: è una malattia della pelle a causa della quale capelli cadono improvvisamente provocando chiazze di vuoto. Le prime manifestazioni di alopecia areata coinvolgono solitamente il cuoio capelluto o la barba. Il disturbo si presenta in entrambi i sessi ed a tutte le età ma è più comune in bambini e giovani. I capelli possono ricrescere, ma quando la situazione è particolarmente compromessa, la ricrescita è improbabile.

Tra i medicinali per la cura della caduta dei capelli, c’è Propecia, a base di finasteride, che è efficace anche se, secondo alcune opinioni, causa qualche lieve disturbo depressivo. Per chi invece non vuole ricorrere ai farmaci, è consigliabile una dieta varia che contempli pasta o riso (ricchi di cereali), frutta e verdura di stagione, pesce, uova e carne per le loro proteine.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *