in Salute

Tecnologia e bimbi, i genitori devono dare delle regole

Bambini e TelevisioneParliamo spesso del rapporto tra bambini e tecnologia, rapporto virtuoso se gestito con misura e attenzione da parte dei genitori. Proprio mamma e papà, che per primi usano smartphone etc, sono coloro che danno l’esempio e non se lo devono dimenticare. I figli assorbono tutto quello che loro fanno, compresi i comportamenti poco edificanti come i momenti in cui ci si assenta mentalmente, dedicandosi a messaggiare, incuranti del bimbo.
Chiediamo venia perché è capitato a tutti, chi scrive compreso, però ciò non significa che perseverare nell’errore sia buona cosa, anzi. Ormai lo smartphone è l’appendice artificiale che non abbiamo intenzione di rimuovere, nonostante, metaforicamente parlando, provochi infezioni al nostro tempo. C’è da dire che siamo in piena era digitale: godiamo del progresso tecnologico, molti di noi ci lavorano pure, quindi rappresenta sicuramente un’opportunità.
Cerchiamo almeno di tracciare dei confini e quando si è a casa coi bambini evitiamo di controllare i social e dedichiamo più tempo ai piccoli, coinvolgendoli in giochi più adatti per la loro età.
Per venire incontro ai giovani genitori, ecco dei consigli e delle regole da far rispettare per non ritrovarsi una casa col wi-fi illimitato ma senza dialogo:

-Stabilite un limite massimo di tempo da trascorrere davanti alla tv, I-pad,…
-Offrite delle alternative come giochi, passeggiate,…
-Verificate sempre cosa guardano i bambini in Tv; è un attimo distrarsi e lasciarli davanti a trasmissioni dai contenuti pericolosi per loro contenenti parolacce, scene violente e non adeguate alla loro età. Piuttosto organizzatevi con dvd di cartoni animati o programmi educativi
-Guardate la Tv con i vostri figli, fateli partecipare con commenti, così da stimolare la conversazione e il dialogo.
-Ultimo, ma non in ordine di importanza, evitate di mettere la televisione nelle camerette dei bambini, sembra tanto banale da dire, ma non è così scontato come sembra. E’ vero che con gli altri dispositivi wireless è superato il concetto di televisione fissa, ma meglio eliminare una distrazione alla radice.

Per chi ha figli teenagers che smanettano perfettamente con I-pad, smartphone e co., segnaliamo il fenomeno del Vamping, raccontato bene in questo articolo, che vede i ragazzi postare fino a tarda ora sotto le lenzuola. Sforzare gli occhi al buio non fa bene, come anche saltare le ore di sonno, provocando irritabilità.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *