in Dieta e Alimentazione

Stipsi in gravidanza: il ruolo delle fibre

fibra gravidanzaLa gravidanza è un momento speciale della vita di una donna, durante il quale è essenziale mantenere una corretta alimentazione e uno stile di vita sano, al fine di garantire la buona salute sia della futura mamma che del bambino. Inoltre, durante il periodo della gestazione, molte funzioni organiche vengono modificate per l’adattamento a questa nuova condizione e uno degli apparati maggiormente interessati da queste alterazioni funzionali è quello gastro-intestinale: gli equilibri e le normali funzioni cambiano, e tra i più frequenti disturbi che possono colpire la futura mamma, in particolare nel secondo e terzo trimestre di gravidanza, rientra la stipsi. Questa può essere causata da diversi fattori: l’aumento del fabbisogno idrico dell’organismo materno, la pressione che l’utero, ingrandendosi, esercita sul colon, o l’aumento del progesterone.

Per migliorare sensibilmente la qualità della vita della futura mamma, è quindi importante curare o ancora meglio prevenire questo disturbo. Per contrastare efficacemente la stipsi in gravidanza il trattamento che ha dato migliori risultati è l’assunzione quotidiana di un maggior apporto di fibre alimentari. Gli alimenti ricchi di fibre, come frutta e verdura, svolgono infatti un ruolo fondamentale per la corretta funzionalità dell’intestino, contribuendo a regolarizzarne il ritmo ed evitando così situazioni di gonfiore e tensione addominale.

Tuttavia aumentare l’apporto di fibre nella dieta non è sempre così facile, infatti per raggiungere la quantità di fibra necessaria per assicurare un buon funzionamento delle funzioni intestinali bisognerebbe assumere grandi quantità di vegetali che non sempre sono graditi. Per assumere la quantità quotidiana di fibre raccomandata dalle più importanti Società di Nutrizione e quindi consentire una corretta funzionalità dell’intestino, regolarizzarne il ritmo ed evitare l’insorgere di fastidiosi sintomi, oltre alla normale alimentazione, può essere utile per le future mamme, dietro consiglio del medico, arricchire la dieta con integratori di fibre.

Una soluzione può essere Benefibra, l’integratore alimentare di Novartis Consumer Health a base di fibra PHGG, fibra al 100% di origine naturale, che contribuisce a normalizzare il transito intestinale contrastando così i principali sintomi dell’intestino “irritabile”, quali irregolarità, tensione e gonfiore addominali.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *