in Salute

Sole d’estate: attenzione alla pelle dei bambini

sole bambinoLa bella stagione è finalmente arrivata, l’estate al mare o in montagna si avvicina e i bambini sono pronti a godersi le lunghe giornate di luce, i giochi all’aperto e tutta la libertà delle vacanze in famiglia. Ma proprio i più piccoli sono anche i più soggetti ai rischi di un’esposizione troppo intensa o troppo prolungata ai raggi del sole. E i genitori devono vigilare.
Bisogna quindi tener presenti dei semplici ma utili consigli per una esposizione solare dei bambini sicura e adeguata alle particolari esigenze delle differenti fasce d’età. Fino ai due anni, ad esempio, è sempre meglio non esporre i piccoli al sole diretto; bisognerebbe quindi andare in spiaggia o la mattina presto oppure nel tardo pomeriggio, facendo in modo, comunque, di avere a disposizione sotto l’ombrellone o sotto una tenda uno spazio d’ombra ben areato dove il bambino o la bambina può riposare, giocare o fare uno spuntino. In ogni caso, un’attenzione particolare va sempre riservata ai primi giorni di vacanza, quando anche i bambini più grandicelli dovrebbero prendere il sole in modo molto graduale giorno dopo giorno, specialmente se di carnagione chiara e, in ogni caso, è bene evitare le ore in spiaggia (o sulla neve) che vanno dalle 11 circa alle 16, quando i raggi ultravioletti sono più intensi e diretti.
Naturalmente, la pelle dei bambini deve essere protetta con prodotti antisolari di qualità, scegliendo il fattore di protezione più alto e cospargendo abbondantemente tutta la superficie del corpo del bambino. Inoltre anche gli occhi vanno protetti con idonee lenti con filtro UV, così come la testa con un cappellino o una cuffietta leggera. La crema solare protettiva, poi, va applicata più volte nell’arco della giornata, specialmente se il bambino fa attività e suda, e dopo ogni bagno. Infine, una volta tornati a casa o in albergo, bisogna idratare bene la pelle con una crema doposole ad effetto lenitivo e nutritivo.
Seguendo questi piccoli accorgimenti, il soggiorno estivo all’aria pura di montagna o a quella di mare, ricca di ossigeno e di iodio, sarà un vero toccasana per il benessere e la felicità dei più piccoli, e non soltanto per loro.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *