in Salute

La secchezza vaginale: un problema da affrontare

secchezza intimaLa secchezza vaginale, che corrisponde alla mancanza di lubrificazione nella zona intima,è una patologia che, secondo uno studio dell’Associazione degli Ostetrici e Ginecologi Ospedalieri Italiani, colpisce nel nostro paese una donna su tre. In cosa consiste questo problema? Le pareti vaginali sono, durante l’età fertile della donna, ricoperte da uno strato mucoso lubrificato che protegge la vagina e l’uretra dagli sfregamenti interni, ad esempio quelli dovuti ai rapporti sessuali: per diversi motivi (che vanno dalla menopausa al fumo, dall’allattamento all’utilizzo di determinati farmaci contro le allergie) questa lubrificazione può venire meno, causando dolori e fastidi.
La secchezza vaginale è una patologia di cui molto spesso, ed erroneamente, si fa fatica a parlare: molto spesso infatti la si confonde con la mancanza di desiderio sessuale. Molte donne vivono questa condizione con vergogna o un senso di inadeguatezza, sentendosi colpevoli sebbene questa malattia sia assolutamente naturale e fisiologica, soprattutto durante il periodo della menopausa.
Entriamo nello specifico per analizzare le cause che possono portare alla comparsa della secchezza vaginale: sebbene sia principalmente una patologia che fa la sua comparsa dopo la fine dell’età fertile, essa può manifestarsi anche prima. Ad esempio, i periodi di gravidanza ed allattamento, segnati da modificazioni ormonali, sono spesso forieri di problemi; anche l’utilizzo di saponi intimi aggressivi (ovvero dal pH elevato) possono modificare la lubrificazione vaginale, così come l’utilizzo di altri prodotti cosmetici come deodoranti o spray per l’igiene intima.
Come si può combattere la secchezza vaginale? In commercio si possono facilmente reperire diversi prodotti atti a ripristinare la funzionalità della mucosa vaginale, riportando una lubrificazione normale: gel, ovuli, creme e lubrificanti consentono la ripresa della normale funzione fisiologica dell’ecosistema vaginale.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *