in Salute

Renzo Galassi nuovo presidente della Liga Medicorum Homeopatica Internationalis

renzo galassiL’omeopatia parla ancora di più italiano: in occasione del recente congresso mondiale svoltosi a Quito, in Ecuador, il medico Renzo Galassi (nella foto) è stato eletto Presidente della Liga Medicorum Homoeopathica Internationalis (LMHI), il più antico e autorevole organismo mondiale nel campo della medicina omeopatica. Il Dott. Galassi è il primo italiano a essere eletto presidente della LIGA, l’ente filantropico fondato nel 1925 e con sede a Ginevra, e guiderà il prestigioso istituto internazionale per il prossimo triennio.
Nella storia moderna dell’associazione, che rappresenta un movimento di oltre 600.000 medici nel mondo e riunisce gli omeopati di 78 differenti paesi, la nomina di un italiano è una novità assoluta, ma è anche un segnale importante. Ha commentato la prestigiosa nomina il Dott. Paolo Roberti di Sarsina, esperto per le MNC del Consiglio Superiore di Sanità e docente dell’AIOT, Associazione Medica Italiana di Omotossicologia, che ha dichiarato: “In un momento così delicato per le Medicine Non Convenzionali in Italia, nel quale l’Italia si sta impegnando per superare il divario che su questi temi la separa dalle altre nazioni Europee, il fatto che proprio un italiano sia stato chiamato a guidare il movimento mondiale della Medicina Omeopatica è un segnale assai confortante. Galassi è persona di grande competenza, e sicuramente farà bene nel rappresentare le istanze non solo dei molti colleghi medici che prescrivono quotidianamente farmaci omeopatici, ma anche delle decine di milioni di pazienti in tutto il mondo che in modo crescente si rivolgono a questo paradigma terapeutico per prevenire le malattie e prendersi cura con efficacia del proprio benessere psicofisico”.
Il ruolo assunto dal medico maceratese assume ulteriore importanza se si pensa al prestigio e allo status giuridico della LIGA, ente filantropico fondato per mantenere e proteggere l’integrità del paradigma omeopatico e l’eredità del suo fondatore Samuel Hahnemann, che è stato anche il primo docente di Medicina Omeopatica in ambito universitario. “Uno degli obiettivi principali della LIGA – ha dichiarato il Prof. Leonello Milani, medico neurologo e Vice Presidente AIOT – è quello di creare una rete tra i medici omeopati di tutto il mondo, tra le società di medici omeopati affiliati e tra tutte le persone interessate alla Medicina Omeopatica, oltre a garantire la formazione e l’esercizio professionale dell’Omeopatia da parte di medici competenti in questa materia”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *