in Dieta e Alimentazione

Recensione del libro “Il mito vegetariano”

il mito vegetarianoSpesso associamo la parola “dieta” alla restrizione di cibo, ma non è così, poiché la parola deriva dal latino e significa “stile di vita”, ovvero vuol dire il modo di alimentarsi, quali cibi scegliamo e se pratichiamo o meno attività fisica quotidianamente. Esistono numerosissime diete, dalle ipocaloriche per dimagrire, alle iperproteiche per alcuni sportivi, diete a zona, diete dissociate, dieta mediterranea … ecc. C’è chi sceglie di non mangiare carne di maiale per questioni religiose, c’è chi sceglie una dieta vegetariana o vegana per questioni etiche o politiche e molte altre ancora. Scelte giuste o sbagliate?
Ovviamente più le diete sono restrittive, più queste devono essere accompagnate dal consumo di integratori soprattutto multivitaminici per assicurarsi l’apporto giornaliero di certe vitamine e Sali minerali, normalmente presenti in alcuni cibi che, se eliminati, devono essere implementati per premettere il corretto funzionamento dell’organismo. È sempre buona abitudine chiedere consiglio a nutrizionisti o farmacisti per il consumo di integratori, soprattutto in fasi delicate della vita come gravidanza e/o allattamento.
Ci sono diversi pareri su alcune diete, ultimamente molto diffuse, tipo quella vegetariana o vegana. A tal proposito ho letto il libro della scrittrice americana “Lierre Keith” – IL MITO VEGETARIANO – primo libro uscito in edizione italiana curato da Paolo Perucci, che esplora il mondo dei vegani, lei in primis, essendolo stata per oltre 20 anni.
Spiega perché aveva deciso di intraprendere questa scelta di alimentazione, le sue buone intenzioni e come reagiva il suo organismo. Non è un libro facile da leggere, come non lo è stato facile per lei scrivere. Però è molto interessante e fa riflettere sul perché alcune persone decidono di scegliere di diventare vegane e quali sono i motivi che hanno spinto a ciò. Infine spiega perché ha deciso di smettere e cambiare dieta, appunto cambiare il suo stile di vita, reintroducendo carne e pesce. Cita la catena alimentare, parla di pesticidi e allevamenti intensivi e terreni dedicati all’agricoltura.
Una donna coraggiosa a parer mio, un libro nuovo, interessante e molto profondo che ci permette di scoprire qualcosa che spesso ne sentiamo solo parlare, ne discutiamo, ma non ne sappiamo molto.
Buona lettura a tutti!

Emilia Piotto, Dietista

One Comment

  1. marco 25 novembre 2015

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *