in Sessualità

Rape-Axe: il profilattico femminile che protegge dagli stupri

profilattico rape axeIn questi giorni il Sudafrica fa notizia per i mondiali di calcio ma c’è anche qualche news per quanto riguarda la salute, quella sessuale in particolare. Proprio dal lontano Sudafrica proviene infatti il primo profilattico femminile antistupro, dal nome altisonante: Rape-Axe. Il preservativo va inserito nella vagina femminile e funge da deterrente per i potenziali stupratori: la dentellatura interna, infatti, provoca un dolore fortissimo a chi introduce il pene in quella che diventa una vera trappola.
Il fatto che sia stato pensato e costruito in Sudafrica dalla dottoressa Sonnet Ehlers non è un caso: questa nazione vanta il triste primato degli stupri: il 28% dei maschi ha dichiarato di avere portato a termine uno stupro almeno una volta nella vita.
Il preservativo è distribuito gratuitamente durante i Mondiali, poi avrà un prezzo di due dollari. Il funzionamento è simile a quello di una tagliola: introdurre il pene nell’utero protetto dal Rape-Axe significa infatti dovere ricorrere al chirurgo per staccare la micidiale trappola. Alcune associazioni hanno già manifestato perplessità circa l’estremo rimedio, che potrebbe indurre lo stupratore a ulteriori violenze. Ma intanto il profilattico femminile dentato promette di proteggere da infezioni HIV e gravidanze indesiderate.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *