in Psicologia

Psicologi: SpongeBob pericoloso per i bambini

spongebobSpongeBob sembra una serie di cartoni animati per bambini innocua e divertente ma secondo alcuni psicologi americani non è proprio così. Secondo uno studio dell’Università della Virginia le avventure della spugna marina rovinerebbero il cervello dei bambini. La frenesia del cambio dei fotogrammi, il cambio totale di scena avviene in 11 secondi, è infatti innaturale rispetto alla realtà. Un po’ lo stesso problema dei videogiochi: il movimento eccessivamente incide in maniera negativa sulle funzioni cerebrali dei più piccoli. Il rischio è un difetto nelle funzioni di attenzione ed apprendimento dei bambini fino ai 4 anni.
L’analisi ha messo a confronto piccoli spettatori che hanno visto la serie incriminata con altri che hanno visto spettacoli meno frenetici ed altri ancora che non hanno nemmeno acceso la tv.

Il portavoce della casa di produzione di SpongeBob ha specificato che il cartone animato è rivolto a bimbi dai 6 agli 11 anni. Certo, le immagini superveloci sono molto peggio in alcuni video musicali che vanno a rotazione su MTV; che i bambini di tre anni non li vedano, non è affatto scontato: al primo dentino sono già i padroni del telecomando.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *