in Benessere Psicofisico

Progetto Natale: pediatri Babbo Natale in corsia

babbo nataleDonare un sorriso ai bambini indigenti, orfani e malati ospitati in orfanotrofi, case famiglia e ospedali dando loro la possibilità di trascorrere un Natale sereno con i giochi preferiti. Questo l’obiettivo di Progetto Natale, promosso da Angelini ed ideato con il patrocinio di FIMP (Federazione Italiana Medici Pediatri), SIP (Società Italiana di Pediatria), SIMEUP (Società Italiana di Emergenza e Urgenza in Pediatria), SIPPS (Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale) e di Pensabambino.
L’iniziativa, giunta quest’anno alla nona edizione, è resa possibile anche grazie al prezioso impegno di oltre 1.000 pediatri che, durante le festività natalizie, vestendo i panni di Babbo Natale portano doni ai bambini meno fortunati che sono ospiti di case famiglia, orfanotrofi e ospedali su tutto il territorio nazionale. I doni sono accompagnati da due opuscoli didattici: il decalogo Codacons sulla sicurezza dei giocattoli e un leaflet informativo sull’importanza del gioco nel bambino.

“Progetto Natale” – dichiara Fabio De Luca, General Manager della Divisione Pharma Angelini – “è diventato un appuntamento irrinunciabile per la nostra Azienda. Siamo orgogliosi di essere vicini, ormai da molti anni, ai bambini che soffrono a causa di gravi malattie o di pesanti situazioni familiari e desidero ringraziare tutti i pediatri che, accogliendo il nostro invito, hanno reso possibile ancora una volta la realizzazione di questa importante iniziativa”.
Nato nel 2004, Progetto Natale ha portato doni a oltre 62.000 bambini grazie all’impegno e alla partecipazione attiva di migliaia di pediatri su tutto il territorio nazionale.
Progetto Natale è una delle iniziative della Campagna NienteMale: da tempo Angelini è attivamente impegnata nell’ambito del dolore ed il suo impegno in comunicazione si concretizza attraverso www.nientemale.it il portale web multitarget che ha l’obiettivo di favorire una maggiore conoscenza del dolore e della sua gestione ottimale presso medici, farmacisti e pubblico.
All’interno degli obiettivi e delle azioni già previste dal portale, si inserisce lo sviluppo di nuovi progetti rivolti ai medici, ai pazienti ed, in particolare, ai bambini dove la cura del dolore assume un ruolo ancora più centrale, in quanto può minare in maniera importante la sua integrità fisica e psichica.
Entro fine anno, si concluderà l’edizione 2012 di Progetto Natale, mentre nel 2013 prenderà il via un progetto educativo dedicato ai genitori, con il patrocinio di FIMP (Federazione Italiana Medici Pediatri). Il progetto nasce con l’intento di aiutare i genitori a conoscere meglio febbre, dolore e infiammazione attraverso materiali informativi che verranno distribuiti nella sale d’attesa del pediatra.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *