in Salute

I problemi cutanei dei bambini

problemi cutanei bambiniI bambini sono più facilmente soggetti ad alcuni tipi di problemi cutanei durante l’infanzia, in quanto la loro pelle è molto meno sviluppata e più sensibile alle alterazioni ambientali rispetto a quella degli adulti. Anche la tendenza dei bimbi a stare spesso a contatto con pavimenti o terra, per giocare da soli o tra di loro, può favorire l’insorgere di piccole patologie e dermatiti che, sebbene non pericolose, devono essere trattate con costante attenzione da parte dei genitori, dei parenti prossimi e degli educatori.

Una delle più classiche alterazioni cutanee che colpiscono i bambini è la crosta lattea, o eczema seborroico, che si manifesta quando l’epidermide è ancora immatura e quindi più soggetta a disagi: le ghiandole del cuoio capelluto producono sebo in eccesso e generano uno strato di piccole croste nelle vicinanze dei follicoli piliferi, producendo una sorta di patina biancastra che ricopre la testa del bimbo quasi fosse neve. Uno dei metodi naturali per curare la crosta lattea è l’uso dell’olio d’oliva con cui si possono tamponare le crosticine tramite un batuffolo. Le scaglie devono essere poi rimosse delicatamente con una spazzola morbida. Uno shampoo a base di olio d’oliva può avere un effetto simile. Per conservare poi l’equilibrio delle ghiandole sebacee è possibile ricorrere all’olio di borragine, che viene venduto anche in erboristeria.

Anche la dermatite atopica è uno dei problemi cutanei che più affliggono i bambini: i suoi sintomi principali sono chiazze rosse che seccandosi provocano prurito. Alcuni fattori come il freddo, il vento ed il caldo eccessivo, possono contribuire a peggiorarne l’insorgenza. Per curarla possono essere usati saponi delicati, mentre è sempre bene asciugare la pelle con un asciugamano morbido dopo il bagnetto.

Molto spesso non si parla nemmeno di problemi o alterazioni ma piuttosto di piccoli disturbi: nei neonati persino accessori indispensabili come i pannolini possono portare ad arrossamenti ed irritazioni che possono essere lenite attraverso creme e bagnoschiuma al pantenolo specifici come quelli della linea Bepanthenol.
La regola più importante per la prevenzione dei problemi cutanei dell’infanzia è invece scontata ma mai abbastanza sottolineata: l’igiene. Solo per fare un esempio, le unghie del bambino devono essere mantenute il più possibile pulite: un graffio con relativa infezione della pelle è sempre dietro l’angolo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *