in Dieta e Alimentazione

Una piramide alimentare per una dieta equilibrata

Una carota e un sedano per pranzo, una minestrina per cena non sono il metodo più indicato per affrontare una dieta. Si rischia di non ricevere l’apporto di energia necessario giornaliero dai cibi ingeriti e di perdere peso in modo drastico, riprenderlo in pochissimo tempo. Alcuni ricercatori hanno ideato una sorta di piramide alimentare che fornisce un’idea di dieta sana e equilibrata.
La piramide è composta da gli alimenti indispensabili per le persone adulte. Oltre ai cibi della tradizione mediterranea l’importanza delle buone abitudini è fondamentale. L’attività fisica, la convivialità a tavola, le porzioni moderate sono delle buone regole da seguire. Sì a tutti gli alimenti locali e di stagione. Sconsigliate le fragole d’inverno e le arance d’estate: rispetto per il ciclo della natura. Alla base della piramide c’è l’acqua: non è mai da dimenticare nei nostri pasti e durante la giornata. E’ bene assecondare il senso di sete e a volte tentare di anticiparlo,bevendo in media due litri di acqua al giorno con sorsi piccoli e frequenti. Moderazione per bevande gasate e succhi di frutta ricchi di zucchero.

In una dieta equilibrata, è opportuno consumare quotidianamente uno o due porzioni di frutta e due porzioni di verdura al giorno. Questo fornisce il fabbisogno giornaliero di fibre, vitamine e minerali che svolgono una azione protettiva per il nostro organismo. Una o due porzioni di pasta pane e riso e altri cereali che apportano l’amido necessario,meglio se la scelta si rivolge verso prodotti integrali. Questi prodotti hanno in media le stesse calorie del frumento raffinato che stimola la trasformazione di calorie in grasso. Mentre i prodotti integrali aiutano a disperderle contrastando l’ingrassamento.

Alcuni alimenti sarebbero da consumare con regolarità come latte e derivati due tre porzioni al giorno. Olio d’oliva tre o quattro porzioni, noci semi e olive una porzione al giorno. Utilizziamo aglio, cipolla, spezie come sostituto del sale il cui eccesso è nocivo per reni e cuore. Tra gli alimenti da consumare con minore frequenza sono indicati il pollame e la carne, al massimo quattro porzioni settimanali, pesce crostacei molluschi, due porzioni a settimana, le uova due volte a settimana in dolci una i salumi al massimo una volta. Seguite questi consigli aggiungendoci un bicchiere di vino al giorno che… fa buon sangue.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *