in Sessualità

Pillola dei cinque giorni dopo in attesa di approvazione

pillola cinque giorni dopoIn questi giorni si parla sempre più spesso della pillola dei cinque giorni dopo, il contraccettivo di emergenza di ultima generazione che funziona fino al quinto giorno dal rapporto sessuale non protetto.
In Europa questa pillola è già stata approvata dall’Ema (Agenzia europea per i medicinali), ed è in vendita dal 2009 in Spagna, Germania, Francia e Gran Bretagna. La sua introduzione in Italia è ancora in attesa di approvazione da parte dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA). In seguito alla sua approvazione, il farmaco potrà essere acquistato anche nelle farmacie italiane dietro prescrizione medica e per le minori di 14 anni sarà necessaria l’autorizzazione scritta dei genitori (la prescrizione è personale e non ripetibile).
La prescrizione del farmaco dovrà essere effettuata esclusivamente dopo il test di gravidanza, poiché a fecondazione avvenuta il farmaco non è più efficace, essendo un farmaco preventivo. Va infatti ricordato che la pillola dei cinque giorni dopo non è abortiva ma è da considerarsi un contraccettivo di emergenza.
La sua efficacia è stata dimostrata in uno studio effettuato su un campione di donne statunitensi e pubblicato sulla rivista Journal of Obstetrics and Ginecologics: il principio attivo di questa pillola è l’ulipristal che ha una percentuale di successo prossimo al 98%, diversa è invece la pillola del giorno dopo che ha come principio attivo il levonorgestrel che ha efficacia solo se assunta entro 72 ore dal rapporto.
Questo tipo di contraccezione “di emergenza” è in genere ben tollerata poiché contiene una bassa quantità di ormoni e il suo uso non è prolungato; sono comunque possibili effetti indesiderati quali nausea, vomito, dolori addominali o mal di testa.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *