in Salute

Pet therapy: la riabilitazione con l’aiuto degli animali

pet therapySecondo l’OMS la salute riguarda il benessere psico-fisico e sociale e non sta ad indicare semplicemente l’assenza di malattia. Partiamo da questo presupposto per parlare di un approccio diverso alla riabilitazione. Si tratta della pet therapy, i cui riscontri sono stati riconosciuti scientificamente dal Ministero della Salute nel 2003. Si tratta di cicli di sedute in cui si fanno attività riabilitative con l’aiuto dei cani. Migliori amici dell’uomo non è solo un modo di dire, ma un dato di fatto, perché è provato che queste sedute abbassano l’ansia, la pressione sanguigna ed aumentano invece i livelli di endorfine e di cortisolo, ormoni del benessere. Tutto questo avviene accarezzando il nostro fido alleato ed interagendo con lui. Anche i cavalli, gli asini, i delfini ed altri animali si prestano alla terapia riabilitativa.
Certamente non sostituiscono la medicina classica, ma ne facilitano il percorso di cura. Ciò coinvolge diverse figure professionali: l’operatore-animale, medici, psicologi ed infermieri. La delicata relazione che si instaura con l’animale dà benefici in termini di autostima, sicurezza ed equilibrio psicologico.

PROGETTO PILOTA IN AEROPORTO -Non solo gli ospedali e le case di riposo ospitano questo tipo di terapia, ma anche gli aeroporti. Vi state chiedendo il perché? Semplice, per calmare l’ansia dei passeggeri più apprensivi. Infatti nell’aeroporto Cristoforo Colombo di Genova l’associazione ArchiPet sta portando avanti un progettto pilota davanti al terminal. Risultato? Meno stress per chi parte e per chi aspetta in sala d’attesa. Non dimentichiamo anche che la pet therapy è un efficace metodo per insegnare ai bambini il rispetto verso la Natura ed arricchisce il rapporto famigliare.

LA FICTION ANIMAL-FRIENDLY– Da venerdì 15 gennaio è in onda su Canale 5 “Tutti insieme all’improvviso”, una bella fiction le cui vicende ruotano attorno ad una clinica veterinaria. Giorgio Panariello interpreta la parte di un veterinario, che capisce gli animali al primo sguardo.
Oltre alla serie tv è stato realizzato anche un libro in collaborazione con la Lega Nazionale Per la Difesa del Cane, che racconta quanto può essere speciale il rapporto tra cane e padrone. Nel libro, in uscita il 14 febbraio, è presente anche la commuovente lettera d’amore che il comico toscano ha scritto per il suo cane Zeus.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *