in Bellezza

Pelle: protetta in estate e curata in autunno

protezione pelleNon chiudono per ferie né in estate né in autunno: i dermatologi non sanno cosa significhi avere la sala d’aspetto vuota. La ragione non è altro che la presa di coscienza dei pazienti di curare la pelle prima e dopo l’esposizione al sole. Di fatto, l’autunno è il momento migliore per realizzare una visita annuale dallo specialista e somministrarci a trattamenti che cancellino le conseguenze di una eccessiva esposizione al sole durante i mesi caldi, come macchie e rughe.
Il sole in estate aggredisce la pelle però fino a che punto? Una esposizione imprudente alla luce solare durante le vacanze basta per lasciare marchi indesiderati sulla pelle. Anche per questo è frequente che in ottobre le consultazioni dermatologiche aumentino. Il motivo principale è la ricomparsa di macchie della pelle in persone che già le avevano. Le più frequenti sono le lentiggini e le macchie solari. Le parti dove sono più visibili queste macchie sono il viso, le spalle e le parti che non si proteggono molto, come il dorso delle mani. Questa zone ricevono direttamente la luce solare e sono con più frequenza soggette all’apparire di lentiggini e macchie che s invecchiano notevolmente l’aspetto delle persone che ne sono afflitte. La conseguenza di una permanenza al sole prolungata, è infatti una delle cause dell’invecchiamento precoce della pelle.
Il sole può essere benefico o dannoso a secondo del modo in cui ci proteggiamo. Le persone che subiscono più danni sono sicuramente i bambini soprattutto i minori di due anni, se non se li protegge con vestiti e creme adeguate. Tuttavia, anche una mancata esposizione ai suoi raggi può essere dannosa: il sole facilita infatti l’assorbimento della vitamina D, che ha un aspetto determinante per il corretto invecchiamento del corpo. Questa vitamina lavora su un ormone che facilita l’assorbimento del calcio ed evita l’osteoporosi. Inoltre alcune malattie come la dermatite e l’acne migliorano con l’esposizione al sole.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *