in Salute

Pelle e trattamenti laser: intervista al Dottor Spano

dottor spano chirurgia esteticaSi sente spesso parlare di pelle, relativi rimedi e trattamenti, ma ne sappiamo poco, perciò ci siamo rivolti ad un esperto, il dottor Andrea Spano, Chirurgo Plastico Estetico e Dirigente dell’Istituto Nazionale Tumori con all’attivo più di 10.000 interventi, a cui abbiamo posto delle domande che fugano i dubbi a chi si avvicina per la prima volta alla chirurgia estetica.

Dottore, molti usano sulla propria pelle prodotti non adatti alla stessa, causando più danni, quanto è importante conoscere la propria pelle?
Conoscere la propria pelle è importantissimo per evitare di utilizzare prodotti che non solo possono risultare inefficaci ma anche essere persino dannosi. Non sempre un prodotto come un siero od una crema, nonostante sia venduto ad un costo molto elevato, può garantire risultati apprezzabili. Infatti ognuno di noi ha una pelle con caratteristiche uniche che dovrà quindi essere trattata con un approccio personalizzato e solo con alcuni specifici prodotti. Infine bisogna stare attenti poiché in commercio esistono sostanze molto potenti, al limite dall’essere considerati farmaci da uso esclusivo medico, che sono vendute senza alcuna prescrizione e, se si sbagliano le dosi di applicazione, possono irritare e danneggiare la pelle.

Che fare se nonostante la costanza nella cura giornaliera o il prodotto migliore, la problematica alla pelle sussiste?
La cura giornaliera della pelle non sostituisce trattamenti mirati e programmati  eseguiti nello studio del proprio chirurgo plastico.
La visita con un Chirurgo Plastico, specialista in laser e skin resurfacing, può essere molto utile per delineare un programma di ringiovanimento cutaneo.
La soluzione migliore è quindi un trattamento integrato in cui ci si prende cura da soli, ma seguendo i consigli e le indicazioni degli esperti, quotidianamente della propria pelle ed ogni 2-3 mesi ci si sottopone e piccoli trattamenti poco invasivi con il laser o con prodotti biorivitalizzanti.

Si può intervenire con trattamenti poco invasivi? Come funziona il trattamento?
Per mantenere la propria pelle giovane, distesa e luminosa, esistono fortunatamente trattamenti efficaci e poco invasivi. La chiave del successo per ottenere i migliori risultati è una giusta programmazione e l’essere costanti con le sedute.
In inverno è possibile sottoporsi a trattamenti laser di ultima generazione che eliminano imperfezioni della cute, la rinnovano e la rendono più elastica (skin resurfacing frazionato).
Nei mesi più caldi sarà indispensabile utilizzare filler di sostanze naturali come l’acido ialuronico, riassorbibili e rivitalizzanti.

E’ possibile eliminare i capillari senza ricorrere a fastidiose punture? E le tanto odiate smagliature?
Oramai le punture che impiegavano farmaci sclerosanti per eliminare i capillari del viso o delle gambe sono passate in disuso. Fortunatamente esistono apparecchiature laser moderne (Nd-Yag) che eliminano i capillari in una sola seduta. Il laser vascolare è molto più efficace e meno fastidioso delle punture.
L’unica importante accortezza è quella di evitare l’esposizione solare qualche settimana prima e dopo il trattamento.
Per quanto riguarda le smagliature non esiste purtroppo un trattamento che le possa rimuovere completamente. Oggigiorno i risultati migliori si ottengono grazie al laser CO2 microablativo associato alla radiofrequenza. Dopo almeno 3-4 sedute di laser in molti casì sarà possibile apprezzare un notevole miglioramento delle antiestiche smagliature bianche.
Attenzione però perché le smagliature non sono tutte uguali ed è importante rivolgersi ad uno specialista per capire quale trattamento laser, dei tanti presenti, è il più specifico per rendere le strie meno evidenti.

Cosa consiglia a chi ha cicatrici derivanti dall’acne?
Consiglio senza dubbi dei trattamenti con il nuovo laser Smartxide2. Servono almeno 4 trattamenti a distanza di circa 1 mese l’uno dall’altro per ottenere dei buoni risultati.
Il laser è indolore e provoca un rossore intenso della pelle che dura 2-3 giorni, durante il quale è utile raffreddare ed idratare la pelle. Smartxide ha sostituito qualsiasi trattamento di peeling o di dermoabrasione, promettendo un miglioramento della trama della pelle ed una riduzione importante delle cicatrici lasciate dall’acne come mai prima d’ora.

Sul web circolano prezzi molto bassi di filler e botulino. Quali sono i rischi a cui si espongono le persone che si fidano di queste offerte?
Chi propone questi trattamenti a questi costi deve ridurre i propri costi al minimo indispensabile.
Dietro a questo business ci sono quindi, quasi sempre, prodotti di bassa qualità o addirittura privi delle necessarie certificazioni. Purtroppo esiste un vero e prorio mercato nero, spesso proveniente dall’est, di botox, dei filler e, per esempio, anche delle protesi per il seno.
Inoltre per risparmiare molto spesso i trattamenti sono eseguiti di fretta, in strutture non a norma e, sempre per ridurre i costi, più fiale vengono divise tra diversi pazienti perdendo quindi la necessaria sterilità del prodotto. La quasi totalità di queste offerte non provengono da “regolari” specialisti in Chirurgia Plastica (soci SICPRE) bensì da medici generici che si improvvisano come medici o addirittura come chirurghi estetici.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *