in Dieta e Alimentazione

Pausa pranzo: cosa mangiare. I consigli della dietista

pausa pranzo piatti uniciSempre più persone fanno pranzi velocissimi, neanche troppo equilibrati, giusto un boccone e via. Anzi sento ancor di peggio, ossia persone che consumano il proprio pasto davanti alla scrivania del pc, continuando a lavorare, oppure digiuna per i troppi impegni di lavoro. Questo a lungo andare nuoce gravemente alla salute. Prima di tutto perché bisogna staccare la spina per una pausa, in modo da riposarci un attimo e ridurre lo stress. Il pranzo è uno dei 3 pasti principali e va consumato con calma, pace e serenità.
A livello di calorie, un buon pranzo dovrebbe apportare il 35% delle calorie totali della giornata. Ovviamente non calorie a caso, ma macronutrienti ben proporzionati tra loro. In altre parole in questo pasto, seguendo uno stile di dieta mediterranea, la migliore che ci sia in circolazione, si dovrebbero mangiare una porzione di proteine abbinata a una fonte di carboidrati e condita con 1 o 2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva.
Se non si ha tempo di cucinare il primo e secondo piatto, per moltissimi motivi, non c’è da preoccuparsi, la miglior soluzione è il piatto unico.
Di seguito vi farò alcuni esempi di piatti unici, da mangiare masticando lentamente e magari in compagnia, perché diciamocelo, mangiare fa bene alla salute e alza i livelli di serotonina. Possiamo mangiar sano e con gusto anche stando a dieta, per dimagrire e mettersi in forma, visto che l’estate si avvicina!
⦁ Pizza (Da scegliere tra quelle più semplici, quindi la margherita, ortolana, con i funghi, oppure senza formaggio ma con i frutti di mare. Rappresenta un piatto unico. Non abbinare birra o bevande zuccherate però!)
⦁ Panino con affettati
⦁ Panino con frittata
⦁ Panino con roast beef
⦁ Panino con mozzarella e pomodori
Nota bene: non è vero che il panino fa ingrassare. Rappresenta anzi un ottimo piatto unico abbinando proteine e carboidrati. Ovviamente senza salse varie e verdure sott’olio.
⦁ Pasta e ceci
⦁ Risotto ai piselli
⦁ Polenta e lenticchie (La polenta é fonte di carboidrati per fornire la giusta energia, le lenticchie sono proteiche a basso valore biologico. Combinate insieme però forniscono tutti gli amminoacidi di cui l’organismo ha bisogno).
E per i più golosi …
⦁ Pasta al ragù di carne
⦁ Pasta con pesce spada
Con poco condimento se senza formaggio.
Non dimenticate di abbinare sempre una porzione di verdura di stagione e un frutto …

E buon appetito cari lettori!

Emilia, dietista

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *