in Salute

Omeopatia in soccorso di allergia e infezioni dei bambini

omeopatia“In tema di allergie le proiezioni attuali delineano per il futuro uno scenario a dir poco allarmante. Si prevede infatti che nel 2020 forse ne soffrirà un bambino su due”. Lo afferma Zora Del Buono, pediatra e neonatologa a Bari, che precisa: “a prescindere dalle inevitabili considerazioni sociali, economiche ed assistenziali, è bene puntualizzare sin d’ora che la medicina integrata consente una prevenzione ad ampio raggio ed è quindi una risorsa da gestire con particolare attenzione. Si possono infatti usare rimedi omeopatici sintomatici e profilassi di base per modulare la risposta immunitaria e allergica, agendo anche sul microbioma e cioè sulla flora batterica intestinale, che gioca un ruolo determinante nella reattività dell’organismo nei confronti degli elementi ambientali”. Non bisogna infatti dimenticare che le problematiche allergiche non sono gravate soltanto da sintomi fastidiosi, quali lacrimazione, starnuti, difficoltà respiratoria e prurito, ma anche da un legame stretto biunivoco con le infezioni, in particolare delle vie aeree.

I rimedi più classici per le allergie sono:
– Allium cepa per riniti e oculoriniti con secrezione acquosa, trasparente e abbondante con forte irritazione della cute intorno alle narici
– Euphrasia, che è utile soprattutto nelle oculoriniti con importante componente congiuntivale rispetto a quella nasale
– Histaminum, cioè istamina diluita e omeopatizzata, è indicata in tutte le forme allergiche per modulare la risposta immunitaria
– Apis mellifica è un rimedio di origine animale e per similitudine impiegato nel trattamento di edema, prurito e arrossamento, come si verifica per esempio in corso di orticaria o di forti riniti
– Kalium bichromicum è un rimedio classico delle sinusiti e riniti cronicizzate
– Blatta orientalis, infine, è utile ai bambini con allergia alle polveri.
Una buona prevenzione antiallergica di base si può quindi avvalere di Blatta orientalis, istamina e mix di pollini (pollantinum), componenti del complesso dose IMO, efficace modulatore della liberazione dei mediatori se impiegato alla posologia di un tubo/dose settimana per via sublinguale, da metà febbraio fino a giugno. “A questo intervento preventivo a lungo termine si possono associare due oligoelementi: il manganese ed il rame” prosegue Del Buono. “Il primo modula l’iperreattività delle vie aeree e trova quindi indicazione nel bambino che tende a sviluppare asma e rinite allergica senza una componente infettiva precisa. Il rame è utile nel bambino ipostenico, cioè con difese immunitarie non ottimali, forte produttore di catarro. Nell’allergico, infatti, la bilancia immunitaria tra reattività buona, modulata da linfociti tipo Th1, e reattività esagerata ai componenti esterni, di tipo Th2, non è in equilibrio: questo spiega perché l’individuo allergico è spesso poco difeso e indebolito dalle infezioni. La combinazione manganese-rame, somministrata 3 volte/settimana dall’autunno per 3-5 mesi, contribuisce perciò a dare una copertura in questa duplice direzione, riequilibrando cioè le risorse naturali e prevenendo il possibile cedimento dell’organismo in caso di eventi associati a catarrosità e a rischio di estensione dei processi infettivi dalle alte alle basse vie respiratorie”.

Un ulteriore aspetto di notevole rilevanza, di cui l’omeopata tiene conto, è la costituzione del bambino, in quanto condiziona la sua reattività. Sempre utilizzando la terapia con oligoelementi, se è distonico, cioè ansioso, emotivo e predisposto a peggioramento dei sintomi allergici, è efficace l’associazione al manganese del cobalto. Il bambino carbonico, corrispondente a quello grassottello, lento nei movimenti, tendenzialmente ipotiroideo e con scarsa attività surrenalica, è il prototipo dell’individuo non ben difeso, che va incontro a riniti, eczemi ed edema, difficoltà respiratoria nelle ore notturne e crisi di broncospasmo mentre il sulfurico è il soggetto stenico con tiroide normofunzionante ed ottime difese che però facilmente a causa della sua stessa iperreattività va incontro a bronchiti spastiche ed asma bronchiale, con presenza di fischi respiratori, talvolta anche quando sta bene. Il bambino fosforico è invece magro, ha buona funzione tiroidea ma scarsa attività surrenalica e quindi difese scarse, cosicchè si ammala facilmente e sviluppa frequenti bronchiti complicate da sovrainfezioni: si giova di manganese-rame e ha bisogno di sostegno alla risposta immunitaria.

“I rimedi omeopatici più classici nei bambini sono le calcaree” aggiunge Del Buono: “calcarea carbonica anche a dosi elevate (per esempio 30 CH o se in trattamento a lungo termine 200 CH) oppure lycopodium clavatum per il bambino carbonico, sulfurica (oppure sulfur) per quello sulfurico , phosphorica o pulsatilla per il fosforico. Per dare sollievo locale, poi, oltre alla detersione delle fosse nasali con acque termali salsobromoiodiche, si può impiegare una soluzione fisiologica ipertonica e a seguire spray omeopatici che combinano i rimedi fondamentali, come quelli contenuti in R97 di IMO: Acidum formicicum, per l’ipertrofia della mucosa nasale, Aralia racemosa per asma, tosse spasmodica e starnuti frequenti, Histaminum hydrochloricum, efficace su edema e ostruzione e Luffa operculata, rimedio contro la secchezza della mucosa nasale con formazione di croste aderenti”.

Se la sintomatologia è a carico degli occhi, oltre ad Eufrasia si può utilizzare Cineraria collirio, estratto da una pianta (cineraria marittima) dotata di azione decongestionante e antinfiammatoria particolarmente efficace nelle congiuntiviti irritative. Per la dermatite, in caso di prurito e tendenza alla cronicizzazione, si possono infine impiegare tutti i rimedi della serie sulfurica, in particolare Sulfur, Natrum sulfuricum, Magnesia sulfurica o Arsenicum album. Quale rimedio locale la calendula è lenitiva e decongestionante; nella pomata Complesso D IMO si trova associata a Cardiospermum, che esplica un effetto cortisone-like particolarmente apprezzato per il sollievo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *