in Salute

Omeopatia a Pavia: sostegno alle medicine non convenzionali

omeopatiaIl crescente ricorso alle medicine non convenzionali da parte dei cittadini italiani, oltre 11 milioni secondo i dati Eurispes, è sotto gli occhi di tutti. Di fronte ad un così alto numero di persone che hanno scelto cure complementari alla medicina allopatica, le istituzioni hanno l’obbligo di mettere in atto iniziative volte a tutelare la salute dei cittadini e a promuovere una corretta conoscenza delle nuove possibilità di cura.

Alcune amministrazioni locali più sensibili all’argomento e interessate al benessere dei propri cittadini, si sono già attivate in questo senso, tra queste il Comune di Pavia che sabato 11 giugno ha presentato in conferenza stampa l’opuscolo “Medicina Omeopatica e cenni di omotossicologia – conoscenze e uso delle medicine non convenzionali”, un vademecum edito dall’A.I.O.T. (Associazione Medica Italiana di Omotossicologia), stampato con il contributo di GUNA S.p.a., per promuovere una maggiore conoscenza in materia di medicine complementari/non convenzionali.

Il Senatore Daniele Bosone, neo Presidente della Provincia di Pavia e Vice Presidente della Commissione Sanità del Senato ha sostenuto l’iniziativa commentando: “In assenza di una regolamentazione legislativa nazionale sulle Medicine Complementari, che tutti auspichiamo possa arrivare in tempi brevi, iniziative come quella che il Comune di Pavia ha presentato insieme ad A.I.O.T., sono senza dubbio da lodare. La libertà di cura e la tutela della salute passano infatti necessariamente attraverso la circolazione del sapere e la corretta informazione”.

Alla conferenza stampa era presente l’Assessore alla Sanità del Comune di Pavia Massimo Valdati, secondo il quale “Le medicine complementari sono sempre più al centro dell’interesse della gente, ed è importante fornire informazioni sempre più complete anche e soprattutto per tutelare la salute pubblica e permettere al paziente di scegliere con la massima sicurezza il tipo di cure che preferisce. L’opuscolo presentato sabato va proprio in questa direzione e, come Comune, ci impegniamo per diffonderlo il più possibile attraverso vari canali in modo da poter raggiungere più cittadini possibili. Ringrazio l’A.I.O.T. e Guna per la preziosa collaborazione nella realizzazione di questo opuscolo su un tema così sentito dai cittadini e anche il Dr. Roberto Braschi, Presidente Ordine dei Farmacisti di Pavia e il Dr. Giovanni Belloni, Presidente Ordine dei Medici di Pavia per la loro attiva collaborazione”.

Il Comune di Pavia si aggiunge a quelle amministrazioni locali che in passato hanno già messo in atto questa iniziativa, come il Comune di Milano e la Provincia di Palermo, indice che “Le amministrazioni pubbliche – siano esse locali, provinciali o regionali – sempre più vedono in operazioni di informazione come questa la possibilità di dare il proprio contributo ad alleggerire la spesa sanitaria, problema centrale nei bilanci pubblici, attraverso una puntuale azione di educazione alla prevenzione delle malattie”, ha commentato Giovanni Gorga, Responsabile dei Rapporti Istituzionali per Guna S.p.a.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *