in Salute

Obesità in aumento in Europa ma l’Italia si salva

obesoL’Unione Europea sta seguendo il destino degli Stati Uniti per quel che riguarda una caratteristica non certo invidiabile: l’obesità. Secondo il rapporto “Health at a Glance Europe 2010” elaborato dall’OCSE, oltre 250 milioni di cittadini adulti sono in sovrappeso, con un tasso che è raddoppiato negli ultimi venti anni. La Gran Bretagna guida la classifica con quasi un obeso su quattro. Un dato positivo: l’Italia è quasi all’ultimo posto in Europa, con un obeso su dieci: meglio di noi soltanto Romeni e Svizzeri.
Negli ultimi venti anni il tasso di obesità in  Europa è raddoppiato e un bambino su sette è obeso, fattore che si ripercuote poi sui malanni dell’età adulta, in primis i problemi cardiovascolari e di respirazione, strettamente legati al peso.
Secondo l’OCSE La cura dei problemi di salute legati all’obesità farà lievitare la spesa sanitaria nei paesi più problematici, ossia quelli della sfera britannica. Significativa a questo proposito la dichiarazione di John Dalli ,Commissario europeo per la Salute dei consumatori: “Per invertire la tendenza crescente dell’obesità abbiamo bisogno di dati affidabili e aggiornamenti continui -per sostenere le azioni da intraprendere a livello politico”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *