in Dieta e Alimentazione

I nutrienti e l’energia

nutrienti energetici
I nutrienti possono essere di diverso tipo. ci sono i nutrienti energetici che vengono utilizzati dal nostro organismo per produrre energia, i nutrienti plastici utilizzati per la sintesi di nuovi tessuti e i componenti essenziali (come ad esempio alcune vitamine) che il nostro corpo non è in grado di sintetizzare.
I nutrienti sono quindi introdotti nell’organismo mediante l’alimentazione.

I nutrienti energetici comprendono  tre classi:
– carboidrati
– lipidi
– proteine

Queste categorie possono essere utilizzate per la produzione di energia sottoforma di molecole di ATP, andando incontro alla reazione di combustione con produzione anche, oltre di energia, di acqua e anidride carbonica che viene espulsa poiché tossica.

Qual è l’unità di misura dell’energia prodotta dai nutrienti?

In Italia si usa la kilocaloria, però sulle etichette alimentari troviamo spesso anche i kilojoule.
Tuttavia, anche se le tre classi alimentari sopra citate utilizzano lo stesso meccanismo per produrre ATP, esse non sono equivalenti. La stessa quantità di nutrienti fornisce una diversa quantità di energia. In particolare si ha:
– carboidrati : 4,0Kcal/g [Kilocalorie per grammo]
– lipidi:           9,0Kcal/g [Kilocalorie per grammo]
– proteine:      4,0Kcal/g [Kilocalorie per grammo]

Si osserva che i lipidi hanno una maggiore resa energetica rispetto ad altri nutrienti, infatti costituiscono la principale fonte di scorta. Oltre a questi però, si deve considerare un’altra molecola, che pur non essendo un nutriente essenziale, rappresenta comunque un’importante fonte di calorie. Stiamo parlando dell’etanolo, o in termini più generali dell’alcool, che corrisponde a 7,0 Kcal/g. queste ultime sono chiamate anche “calorie spazzatura” perché il nostro corpo non ha bisogno di etanolo, o comunque sovraccarica troppo il fegato per il suo assorbimento. Se si vuole dimagrire diciamo che non è l’ideale bere alcolici in generale.
E’ necessario prestare attenzione a quello e quanto che si mangia perché se introduciamo una quantità maggiore di cibo ,di quello che il nostro corpo utilizza, viene depositato sotto forma di tessuto adiposo (più semplicemente grasso).
Sarebbe mangiare poche porzioni di cibo più volte nell’arco della giornata, piuttosto che saltare un pasto ed abbuffarsi a quello successivo. L’ideale sarebbe consumare cinque pasti al giorno con cinque porzioni di frutta o verdura.

Integratori energetici: cosa sono? Quando è utile consumarli?

Gli integratori alimentari secondo il D.L art. 2 sono “Prodotti alimentari destinati ad integrare la comune dieta e che costituiscono una fonte concentrata di sostanze nutritive, quali le vitamine e i minerali, o di altre sostanze aventi un effetto nutritivo o fisiologico, in particolare, ma non in via esclusiva, aminoacidi, acidi grassi essenziali, fibre ed estratti di origine vegetale, sia monocomposti che pluricomposti, in forme predosate”.

Non sono da sostituire quindi al posto di un normale pasto, ma servono appunto ad integrarlo in caso di necessità.

Si usano gli integratori per esempio per le donne in gravidanza, per osteoporosi, per malnutrizione o anche per gli sportivi quando devono introdurre più proteine che solo con l’alimentazione non basterebbe. Ce ne sono tantissimi ormai in commercio, per ogni esigenza, quindi attenzione a scegliere quelli giusti! Il mio consiglio è quello di assumerli sotto controllo di uno specialista quale medico di base, dietista o nutrizionista, farmacista e non guardando su internet gli effetti positivi e negativi.
La nostra salute è importante, noi siamo importanti, prendiamoci cura di noi stessi.

Emilia, dietista esperta in Nutrizione Sportiva

Nutriente Energetico Creatina Ultra-Micronizzata 200 Mesh


New From: EUR 21,00 – EUR 37,00
Variations: (Size):

400 grammiNew from EUR 37,00

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *