in Salute

Morte Michael Jackson: dottor Murray colpevole di omicidio

michael jackson e conrad murrayLa morte di Michael Jackson non è avvenuta in maniera accidentale: questo il verdetto della giuria che ha giudicato il dottor Conrad Murray, imputato di omicidio colposo per la morte del popolare cantante pop. L’iniezione dell’anestetico Propofol avrebbe avuto dunque un ruolo fondamentale nel decesso.
I familiari di Jackson hanno esultato alla notizia dell’accusa del medico. Il dottor Murray rischia quattro anni di carcere e l’inibizione dalla professione. Michael Jackson morì il 25 giugno 2009: la sua salute era già precaria ma non tale da comprometterne le funzioni vitali, effetto che invece ha avuto l’anestetizzante, che si usa normalmente in fase chirurgica.
La difesa sosteneva che fosse stato il cantante ad assumere il Propofol per via orale ma il coroner ha smentito categoricamente aggiungendo che il cuore di Jacko era in buono stato, senza particolari segni di colesterolo. La condanna definitiva del medico Murray è attesa tra due settimane, la sua investitura a simbolo della figura del dottore superficiale è invece iniziata da tempo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *