in Sessualità

Metodo Billings per la contraccezione

metodo billingsIl metodo Billings è uno dei metodi naturali di contraccezione: esso, detto anche del muco cervicale, si basa sull’osservazione e interpretazione del muco prodotto dalle ghiandole del collo dell’utero. Il muco cervicale infatti varia aspetto e consistenza durante ciascun ciclo mestruale: un’attenta analisi, effettuata per diverse volte al giorno con l’ausilio di regole da seguire rigorosamente può aiutare ad individuare l’ovulazione e il periodo di fertilità della donna.
Ad esempio all’inizio del ciclo la cervice è chiusa ed il muco impenetrabile, tanto da non poter essere né visto né toccato; anche l’ambiente vaginale risulta asciutto al tatto: in questo periodo il livello degli ormoni estrogeno e progesterone sono bassi e la donna non è fertile.

Sotto lo stimolo degli estrogeni il muco modifica la sua consistenza e la sua quantità durante i giorni che portano all’evoluzione: esso diventa sempre più filante divenendo visibile e facendo percepire alla donna prima una sensazione di umido e, successivamente, di bagnato a causa dell’accumularsi dell’acqua. Queste caratteristiche raggiungono il loro picco durante il giorno dell’ovulazione: grazie a questo metodo quindi si può determinare con un buon margine di sicurezza l’inizio della fase fertile. Cura delle coppie sarà prestare maggiore attenzione durante i rapporti sessuali in concomitanza con la presenza di muco fertile fino al terzo giorno dopo la sua scomparsa. Il metodo Billings è sconsigliato però alle adolescenti: esso richiede infatti una buona confidenza con il proprio corpo e la presenza di un ciclo regolare, due prerequisiti che spesso mancano in questa età.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *