in Sessualità

Mestruazioni abbondanti e dolori mestruali

mestruazioni abbondantiIl ciclo mestruale è un incubo per la maggior parte delle donne. Tutto inizia nei giorni precedenti il ciclo con i classici sintomi della sindrome premestruale provocati da scombussolamenti ormonali: stanchezza, nervosismo, depressione, ansia, sbalzi di umore, insonnia, cefalea, maggior appetito e sensazione di gonfiore.
Si calcola che almeno il 25% delle donne, soprattutto giovani e giovanissime soffra di disturbi mestruali causati dall’eccesso del flusso, irregolarità del ciclo e forti dolori addominali. Nell’ultimo Congresso di Ginecologia di Copenhagen è emerso inoltre che i problemi legati al ciclo sottraggono alle donne una media di quasi un mese di lavoro all’anno.
Il primo problema è il flusso abbondante delle mestruazioni che causa non pochi disagi per molte ragazze che lo considerano un disturbo che compromette il divertimento; non possono fare sport, non riescono a rilassarsi e si sentono a disagio soprattutto in estate quando, con il caldo, il ciclo aumenta ulteriormente. Per questi motivi nei mesi più caldi le ragazze richiedono ai ginecologi la sospensione del ciclo.
Il secondo è costituito da forti dolori che spesso accompagnano il ciclo abbondante. In molte donne il dolore si manifesta con violente coliche addominali ed è localizzato soprattutto a livello dell’ombelico, con nausea, vomito, bruciori gastrici e diarrea.
I dolori si manifestano generalmente in due momenti: all’inizio del ciclo (maggiore è il flusso e maggiore è il dolore) e quando il flusso tende a diminuire (terzo o quarto giorno), all’altezza delle ovaie.
Spesso alle ragazze con questi problemi viene consigliata una pillola contraccettiva che contiene un estrogeno più “naturale” che permette, nel giro di pochi mesi, di diminuire il flusso e allevia i dolori.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *