in Dieta e Alimentazione

Mangiare meno carne bovina per ridurre la fame nel mondo

carne bovinoAlleviare il problema della fame nel mondo? Sarebbe possibile riducendo l’allevamento di bovini, soprattutto negli Stati Uniti. E’ questo il sorprendente risultato di una ricerca condotta dall’Università del Minnesota.
Secondo gli scienziati solo il 34% delle calorie assunte da un bovino viene assorbita dall’organismo umano, l’altro 66% è disperso: sfruttandolo si triplicherebbe il numero di persone sfamate ora. Una sorta di tre per uno.
Il suggerimento è quello di dare la preferenza a carne suina o ovina, molto più caloriche e con meno sprechi calorici. Qualche cifra: dando meno peso all’alimentazione bovina si riuscirebbero ad alimentare 357 milioni di persone in più nel mondo, passando alla dieta vegetariana, si sfamerebbero 850 milioni di individui in più. Si potrebbe parlare di etica dell’alimentazione, ma quanti di noi sono disposti a rinunciare alla carne di manzo e di vitello?

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *