in Salute

L’ornitorinco aiuta a combattere le infezioni batteriche

ornitorincoL’ornitorinco è ricordato per il suo aspetto a metà tra un’anatra e una lontra e per la particolarità di essere un mammifero che depone le uova.
Questo animaletto, che vive solo nei fiumi australiani, grazie a una ricerca biologica svolta dal Dipartimento Industrie Primarie del Victoria, potrebbe aiutare l’uomo a sconfiggere pericolosi microbi.
Gli scienziati hanno studiato l’animale con l’obbiettivo di isolare alcune proteine in relazione alla cura delle infezioni batteriche. Pare infatti che le proteine dell’ornitorinco abbiano qualità antimicrobiche anche dieci volte più potenti di quelle usate oggi per i trattamenti antibiotici. “Se possiamo imbrigliare questo potenziale, potremo proteggere meglio i pazienti dai superbatteri, quindi potranno recuperare più rapidamente da operazioni chirurgiche e ridurre la durata del ricovero in ospedale”, ha affermato il ministro delle Industrie Primarie, Joe Helper.
Una applicazione secondaria, avente un’importanza lato ambientale, sarebbe quella somministrare le proteine ai bovini con lo scopo di ridurre le emissioni di metano delle mucche, che hanno alto impatto climatico, tanto da essere elencate come una delle principali cause del buco dell’ozono.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *