in Salute

La sicurezza degli apparecchi elettromedicali: verifica biennale obbligatoria

apparecchiature elettromedicaliSi avvicina il terzo anniversario della scomparsa di Piermario Morosini, giovane calciatore stroncato da un malore durante una partita, la cui morte ha sollevato la questione della presenza del defibrillatore in campo. Il tema della sicurezza di queste apparecchiature è quanto mai attuale, che si tratti di adoperarle in ospedale o in esterno. In particolare, per un locale adibito a uso medico la sicurezza e la conformità delle apparecchiature è un aspetto molto importante di cui bisogna tenere molta cura. Nel caso di eventuali guasti, anomalie o malfunzionamenti, il responsabile sarà sempre il datore del lavoro, che risponderà a tutte le eventuali conseguenze che avverranno dalla non sicurezza delle apparecchiature, basti pensare solamente al caso in cui queste possano ledere la salute dei pazienti.

Ecco perché è indispensabile un programma che ne assicuri l’efficacia, con controlli periodici (biennali), sia visivi che strumentali, con un occhio di riguardo alla parte applicata dell’apparecchio elettromedicale, cioè quella parte che viene posta a diretto contatto fisico col paziente. Secondo la norma EN 60601-1 (CEI 62-5) un apparecchiatura medicale è: un apparecchio elettrico che trasferisce energia verso il paziente e che è previsto dal suo fabbricante per essere impiegata nella diagnosi, trattamento o monitoraggio di un paziente; oppure per compensare o lenire una malattia, lesioni o menomazioni. Quindi, tutti quegli apparecchi che seguono questa norma saranno soggetti a verifiche periodiche obbligatorie, testando la loro efficacia e assicurando un corretto funzionamento, poiché guasti e problemi potrebbero presentarsi in ogni momento. Le verifiche periodiche devono essere eseguite ogni due anni come prescrive la legge e sono soggetti a farlo tutti i locali a uso medico, compresi i tatuaggi e i centri estetici. La verifica sarà effettuata da un personale qualificato che solitamente viene da aziende esterne.

Per questo, l’azienda Bisecco Assistenza Tecnica Elettromedicali si prefigge come servizio intento a offrire il meglio sulla verifica della sicurezza delle apparecchiature elettromedicali presenti in un locale a uso medico, sia questo un centro oculistico, un centro estetico, uno studio medico o un centro odontoiatrico. La sua esperienza decennale in questo campo ha reso l’azienda leader, grazie all’attenzione nel suo operato e una indiscussa esperienza e crescita costante. Bisecco Elettromedicali si avvale dei mezzi più efficienti e innovativi presenti oggi sul mercato; il suo personale è altamente qualificato e viene costantemente aggiornato attraverso una formazione interna mirata e continua sull’evolversi delle apparecchiature, così da farsi trovare sempre pronti nelle operazioni di controllo, monitoraggio e verifica. L’azienda opera a regime seguendo le norme CEI EN 62353, EN 60601, EN 61010, e guide CEI 62-128, 62-148 offrendo un servizio impeccabile e pienamente efficiente, atto ad assicurare una sicurezza senza alcun tipo di falla.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *