in Salute

La pillola che allunga la vita

Periodicamente gli scienziati affermano di avere elaborato portentose pillole che donano l’eterna giovinezza. Puntuale come l’oroscopo di inizio anno, ecco l’ennesimo ritrovato che promette di allungare la vita almeno fino a cento anni. Alcuni scienziati americani dell’Institute for Aging Research all’Einstein college of New York hanno infatti campionato il genoma di un ceppo ebreo dal nome suggestivo, gli Ashkenaziti, intravedendo tracce potenziali di longevità quasi a tempo indeterminato. Da qui l’idea di sintetizzare queste proprietà in una pillola. Da sottolineare che il gruppo di cinquecento ebrei Ashkenaziti sottoposti allo studio non conducono una vita propriamente salutare: c’è chi fuma in maniera smodata e chi è palesemente sovrappeso; nonostante ciò la loro vita è più lunga della media. A salvarli dal morire giovani, sarebbero alcuni marcatori genetici che aumentano il colesterolo buono e altri che diminuirebbero la probabilità di diabete.

La pillola dovrebbe entrare sul mercato tra tre anni e sarebbe particolarmente efficace contro l’ Alzheimer e le malattie del cuore. Cosa dire? Auguriamo ai dodicimila italiani ultracentenari di essere ancora vivi e vegeti e di potere approfittare dell’occasione: magari la pillola sarà distribuita direttamente col cedolino della pensione come bonus premio per chi tira la fine del mese con meno di quattrocento euro.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *