in Psicologia

Il significato dei colori: il giallo, curiosità e approfondimenti

significato coloriIl colore ha attirato l’attenzione di scienziati, psicologi, medicina alternativa (cromoterapia) e pubblicitari. I colori ci circondano nel quotidiano, negli abiti, nelle divise delle istituzioni, nella segnaletica, nel packaging dei prodotti di qualunque settore, dall’alimentare alla cosmesi, dai medicinali ai giocattoli, dalla moda all’interior design. Banale dire che il marketing pubblicitario sfrutta bene il potere espressivo dei colori, le tecniche per catturare la nostra attenzione e fidelizzarci ai prodotti si sono affinate nel tempo, sono anche materia di studio. Tutto perché i colori colpiscono e vanno a stimolare significati simbolici, culturali, storici ed attuali del colore stesso, ma prima di tutto stimolano il cervello che li percepisce come lunghezze d’onda e li traduce in colori, scatenando nel nostro corpo reazioni come accelerazione del battito cardiaco, secrezione di ormoni come l’adrenalina, in caso di rosso e il contrario in caso di blu. Il colore è quindi il risultato di processi fisiologici che avvengono nel nostro occhio e nel nostro cervello. Ha molti risvolti nella nostra vita, perciò abbiamo deciso di intraprendere un viaggio accessibile a tutti nel mondo della cromatologia: inauguriamo così una rubrica su questo tema e le sue applicazioni, ricca di approfondimenti e curiosità, iniziando dal giallo.
Il giallo è colore del sole, portatore di vita, ottimismo, gioia, vitalità, energia, ottimo per farsi notare, vedi i taxi, per avvisare di pericoli, difatti si dice “codice giallo” se una situazione è piuttosto grave, nel semaforo invita ad essere prudenti. Indica anche cambiamento e crescita e stimola l’apprendimento e l’attenzione.
Il giallo è spesso presente nei quadri di Van Gogh, tra cui la “Camera da letto” (1888). Questa cameretta, facente parte della casa di Arles dove vive tra il 1888 e il 1889, esprimere tranquillità e fa risaltare la semplicità della sua stanza mediante il simbolismo insito nei colori. In una lettera indirizzata al fratello Theo è lo stesso artista ad affermare l’importanza del cromatismo: “qui il colore deve fare tutto, e poiché con il suo effetto semplificante conferisce maggiore stile alle cose, esso dovrà suggerire riposo o sonno in generale. In una parola, guardare il quadro deve far riposare il cervello, o piuttosto l’immaginazione”. Ad Arles Van Gogh aveva scoperto la luce, la potenza del colore, l’importanza del giallo e con la “Camera da letto” egli ha rappresentato un’isola felice, un ideale domestico, ordinato e armonioso, che rispondeva forse ai suoi desideri, più che alle sue inclinazioni.cameretta

L’artista olandese ha intuito in tempi non sospetti le potenzialità del colore, la loro carica espressiva ed emotiva. L’applicazione nel design degli interni è molto in voga, oltre che efficace e funzionale, lo sanno bene marchi come Giessegi che la impiega nelle sue camerette o altre importanti aziende di arredamento e design. Infatti ci sono studi che dimostrano tutto questo e, se ben utilizzati, i colori trovano spazio e valenza negli ospedali, nelle residenze per anziani, ed altri ambiti. Non sono da sottovalutare gli ambienti come i corridoi, gli ingressi, le sale d’attesa: dovrebbero comunicare serenità, accoglienza.
Le grandi strutture assomigliano spesso a labirinti e l’uniformità di colori non fa altro che accentuare il disagio nell’orientamento, al contrario tinte diversificate e vivaci nei punti chiave concorrono al migliore riconoscimento dei luoghi. Colori vivaci e caldi come gli aranci e i rosati possono sviare dai pensieri cupi, mentre quelli freddi come i turchesi e i celesti trasmettono serenità e calma. Nelle camere per degenti le tinte dovrebbero essere tranquillizzanti, ma accanto ai colori freddi è sempre bene accostare piccoli tocchi di tinte calde ed energizzanti o sfumature che evocano la natura. I soffitti sono aree solitamente dimenticate, importanti invece per i malati costretti a letto, meglio se tinteggiate di celeste, piuttosto che lasciate bianche, vuote e silenziose.
Tutto questo vale sicuramente anche per i commercianti: l’arancione dei ristoranti fast-food promette cibo, che ci sazia più dei panini che vengono venduti, in quanto vuole trasmettere il messaggio di dare una ricarica veloce di energia.
Quindi occhio ai colori che abbiamo intorno, c’è sempre un motivo per cui vengono scelti.
Prossimamente tratteremo gli altri colori e i relativi significati.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *