in Salute

Fumo di sigaretta: cancerogeno dopo mezz’ora

fumatriceI danni del fumo non sono gravi solo a lunga gittata ma hanno rilevanza immediata. Una ricerca dell’Università del Minnesota parla chiaro: fumare sigarette provoca danni al DNA già dopo mezz’ora.
I principali imputati sono gli idrocarburi policiclici aromatici (ipa), sostanze presenti nel tabacco. L’esperimento ha coinvolto una dozzina di fumatori volontari che hanno consumato sigarette modificate, cui è stato aggiunto il fenantrene, una sostanza della famiglia degli ipa, facile da tracciare in laboratorio. Si è così scoperto che l’inalazione provoca mutazioni cancerogene nel DNA già dopo trenta minuti, attraverso la formazione del diolo epossido nel sangue.
Si tratta quindi di un nuovo monito per i fumatori, che in Italia non è certo rosea: calano le vendite di sigarette ma rimane stabile la percentuale di circa il 25% dei fumatori sul totale della popolazione.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *