in Salute

Fumare marijuana ha un effetto analgesico

spot marijuanaMentre persino il liberalissimo e modernissimo Facebook censura uno spot antiproibizionista del sito americano www.firedoglake.com perché nel banner (nella foto) compare il simbolo della marijuana , una ricerca canadese mostra che fumare marijuana può aiutare a ridurre i dolori neuropatici, soprattutto se cronici. Lo studio ha chiarito che tre boccate di canapa contribuiscono ad alleviare il dolore causato da lesioni o interventi chirurgici.
L’esperimento ha riguardato ventuno soggetti, maschi e femmine di circa quarantacinque anni, alcuni dei quali con dolori cronici alle ginocchia a causa di difficili operazioni chirurgiche. All’insaputa dei pazienti è stata somministrata la cura di marijuana in tre dosi diverse. La cannabis era contenuta in capsule di gelatina scaldate e fumate. I pazienti che hanno inalato il fumo con più percentuale di marijuana hanno avuto gli effetti migliori riguardo al lenimento del dolore, anche se non è mancato qualche disturbo collaterale, come l’emicrania.
Certo, L’effetto anestetizzante era già conosciuto da tempo, ma la ricerca fornisce una ulteriore prova dell’effetto analgesico ed antidolorifico della controversa piantina. In realtà la differenza con coloro che hanno fumato un semplice placebo non è altissima e bisogna specificare anche che la concentrazione massima di cannabis usata non era certo uguale a quella che si trova illegalmente in commercio.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *