in Dieta e Alimentazione

Frutta e verdura di stagione, proprietà nutrizionali e consigli della dietista

Verdura di StagioneUna regola della sana alimentazione è quella di consumare 5 porzioni al giorno di frutta e verdura, privilegiando quelle fresche e di stagione. Per evitare perdite eccessive di Sali minerali, se si preferisce consumarle cotte, bisogna cuocerle in poca acqua con aggiunta di un pizzico di sale ed evitare di far bollire troppo la verdura (si perderanno altri minerali e vitamine). Tutta la verdura è ipocalorica, infatti in media sono 20 Kcal per 100 g. Quello che ci  fregano sono i condimenti: quindi stiamo attenti a non condirla con grassi saturi (es. burro), ma scegliamo sempre il buon olio d’oliva senza eccedere nella quantità.
Oggi vi parlerò delle proprietà di alcune verdure e della frutta d’autunno.

 

ZUCCA (18 Kcal/ 100g)
Indubbiamente ipocalorica, povera di sodio e ricca di fibre (5g ogni 100g di zucca), essendo di colore arancione è ricca di vitamina A, ma anche di ferro, fosforo, magnesio e zinco.
Proprietà: diuretiche, lassative, anti-tumorali, digestive, rinfrescanti.
Curiosità: fissa l’abbronzatura ed è ottima sia accompagnata per primi piatti (es. risotto con la zucca), sia come dolce (torta alla zucca).
Cosmesi: consigliata la polpa di zucca, insieme ai semi e un cucchiaino di miele per chi ha la pelle grassa (risulterà più levigata)

CAVOLFIORE (25 Kcal/100 g)
Verdura ipocalorica, ottimo apporto di fibre (2,5 g/ 100g). Ricco di potassio, e buone le quantità di vitamine C e A.
Proprietà: antitumorali, abbassa colesterolo e diminuisce il carico glicemico del pasto, cura e previene la stitichezza.
Attenzione: alimento ricco di purine, non indicato per chi segue una dieta per gotta o soffre di iperuricemia.
Curiosità: se consumato crudo interferisce con gli ormoni tiroidei, e contiene sostanze tossiche per l’organismo. Per questo è vivamente consigliato consumarlo cotto o bollito.
Avete fatto un periodo a mangiar male e volete disintossicarvi? Provate le minestre di cavolfiore, purificano ed eliminano le tossine dall’intestino.

CASTAGNE (arrostite 193 Kcal/100g)
Ottimo sostituto dei cereali per la grande quantità di amido presente. Infatti in commercio esiste la farina di castagne, molto energizzante.
Frutto ricco di vitamine (C, PP, B1, B2) e Sali minerali (potassio, fosforo, zolfo, magnesio, calcio e ferro), discreto quantitativo di grassi.
Proprietà: per l’alto contenuto nutritivo consigliate per gli sportivi per reintegrare i Sali minerali persi, ma anche per chi soffre di anemia o avitaminosi.
Attenzione: frutto non consigliato per chi vuole seguire una dieta ipocalorica o per i diabetici, in quanto l’amido presente, durante la cottura, si trasforma in zucchero semplice che alza molto la glicemia.
Curiosità: gli infusi di foglie di castagne sono ottimi contro infiammazioni di mal di gola. Grazie al quantitativo di tanniti, i decotti di castagne sono consigliati per curare diarrea e bronchiti.

Ogni alimento ha delle proprietà eccezionali: mangiare lo fanno tutti, saper mangiar bene fa la differenza!

Emilia Piotto, Dietista

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *