in Salute

Fave di Fuca, un aiuto contro la stitichezza occasionale

fave di fucaLa stitichezza è un disturbo molto diffuso tra la popolazione, che riguarda donne e uomini, adulti e bambini. Si calcola che ne soffrano, con diversa intensità, circa 13 milioni di italiani. Ed è un disturbo fastidioso e stressante, con senso di gonfiore e dolori addominali, che consiste in una evacuazione troppo scarsa e difficoltosa oppure troppo saltuaria e incompleta. Inoltre la stitichezza può essere occasionale, cioè manifestarsi in modo del tutto sporadico, oppure può essere cronica, cioè durare per lunghi periodi, caratterizzandosi come “sindrome da intestino pigro”.

In media una regolare attività intestinale non dovrebbe essere inferiore alle tre o quattro evacuazioni settimanali e non dovrebbe creare particolari difficoltà. Naturalmente l’aspetto soggettivo incide molto sulla sensazione di benessere e regolarità di ciascuno, e tuttavia se la frequenza e la consistenza della defecazione si riducono sensibilmente rispetto alle proprie abitudini è bene porvi rimedio, consultando preliminarmente il proprio medico. Anche perché, al di là della sensibilità individuale, un transito rallentato del bolo fecale e la permanenza eccessiva nel colon possono comportare lo sviluppo di batteri nocivi per l’intero organismo.

In generale, se non è legata a una qualche patologia organica, la stitichezza è causata da una alimentazione scorretta, povera di fibre e di liquidi, e da uno stile di vita troppo sedentario. Fibre e liquidi (almeno 10-15 grammi al giorno per le prime, e un litro e mezzo d’acqua per i secondi), insieme a una regolare attività fisica (almeno una mezz’oretta di passeggiata ogni giorno), sono infatti fondamentali per mantenere la funzionalità dell’intestino in buono stato di forma. Si dovrebbe pertanto seguire una dieta alimentare ricca di cereali, crusca, frutta e verdura, fare dello sport e idratare adeguatamente l’organismo, specialmente nella stagione calda.

In caso di necessità, tuttavia, quando si ha a che fare con un episodio di costipazione intestinale occasionale, si può far ricorso a un prodotto di automedicazione come le fave di fuca, che svolgono un’efficace azione lassativa in virtù degli estratti secchi di erbe medicinali. In particolare la Cascara sagrada e la Frangula sono due piante ricche di sostanze chiamate antrachinoni, le quali hanno la proprietà di aumentare le contrazioni della muscolatura liscia del colon e favorire l’evacuazione. Le fave di fuca sono quindi una valido aiuto naturale nel combattere la stipsi e risolvere gli episodi di stitichezza. Come tutti i lassativi, non bisogna farne un uso prolungato, oltre le due settimane, e se il problema non si risolve velocemente è sempre consigliato consultare un medico.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *