in Dieta e Alimentazione

Expo e Dieta Mediterranea, 7 giorni dedicati

Dieta SaluteDa lunedì scorso fino a domenica 20 Settembre all’Expo ci saranno eventi e incontri dedicati alla dieta mediterranea, patrimonio immateriale dell’umanità secondo l’Unesco. L’obiettivo di questi eventi a Milano ha spiegato il responsabile unico del cluster del Bio Mediterraneo, Dario Cartabellotta  “E’ quello di guardare all’alimentazione mediterranea come elemento che unisce i popoli. Il Mediterraneo, spesso mare di conflitti, fratture e disuguaglianze, diventa il baricentro della cultura alimentare”. Oltre a questo, ci si prospetta la promozione e la divulgazione della dieta mediterranea, la migliore esistente al mondo, come affermano numerosi studi scientifici.
Per evitare obesità infantile, bisognerebbe promuovere questo stile di vita nelle scuole, con lezioni di educazione alimentare, ma anche nelle aziende e nei supermercati, negli ambienti frequentati da persone.

Ma cosa prevede la dieta mediterranea? E soprattutto perché fa bene?
Dal punto di vista nutrizionale, questa dieta è la più equilibrata, in quanto fornisce tutte le macromolecole (carboidrati, grassi e proteine) nelle giuste quantità di cui abbiamo bisogno.
Essa prevede il consumo di almeno 3 pasti principali nella giornata (colazione-pranzo e cena) più 1 o 2 spuntini al dì. Ad ogni pasto non devono mai mancare carboidrati complessi (fette biscottate o cereali a colazione, pasta, riso e/o pane a pranzo e a cena) più una fonte proteica da scegliere tra quelle più magre, togliendo il grasso visibile dove presente.
In particolar modo:
-Carne (3-4 volte alla settimana)
-Pesce (3-4 volte a settimana)
-Legumi (2 volte alla settimana)
-Uova 2-3 (max 1 volta alla settimana)
-Affettati magri (max 3 volte a settimana)
-Formaggi freschi (max 2 volte a settimana)

Accompagnati sempre da una porzione di verdura e un frutto (in tutto 5 porzioni al giorno tra frutta e verdura). Da preferire i cereali integrali a quelli raffinati e la frutta di stagione e verdura fresca, per un maggior quantitativo di vitamine, Sali minerali e acqua.
Bere almeno 1,5 litri d’acqua al giorno, fare sempre attività fisica e variare il più possibile il menù per godersi il pasto e introdurre un’ampia varietà di Sali e vitamine.
Poco sale e pochi grassi saturi. Evitare il burro, ma condire il tutto con olio d’oliva crudo.
Cosa succede?
Si evita il colesterolo alto e malattie cardiovascolari e a lungo andare l’obesità.
Ovviamente i carboidrati si devono mangiare sempre, ma senza eccedere!!!!
Che altro dire? Godiamoci la nostra dieta mediterranea!

Emilia Piotto, Dietista

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *