in Salute

Donne e gatti: parassita aumenta il rischio di suicidio

gattoNei film dell’orrore il gatto è quasi sempre un protagonista negativo. Anche nei racconti di Edgar Allan Poe ed H.P. Lovecraft, il gatto è sempre associato a storie macabre. Chissà che i due maestri della letteratura horror, fossero stati ancora in vita, non avessero potuto trarre ispirazione da questa notizia: le donne che posseggono gatti, una volta le chiamavano le “gattare”, sono più propense al suicidio.
Secondo uno studio danese, la causa sarebbe un parassita presente nelle lettiere dei gatti, il toxoplasma gondii. Il toxoplasma vive nell’intestino dei gatti e si diffonde attraverso le loro feci. La toxoplasmosi provocata dal parassita è una malattia invisibile che conduce alla schizofrenia ed al conseguente tentativo di suicidio.
Non si tratta quindi assolutamente di condannare i gatti, bensì di averne cura nel rispetto delle norme igieniche, regola che vale per qualsiasi altro animale domestico, soprattutto se ci sono bambini in circolazione: teneteli ben lontani dalle lettiere dei vostri piccoli amici a quattro zampe.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *