in Dieta e Alimentazione

Allarme disturbi alimentari anche tra i maschi

disturbi alimentari maschiFinora si è sempre parlato di disturbi alimentari, come bulimia e/o anoressia, diffusi soprattutto tra le ragazze e le giovani donne. Le ultime statistiche rivelano però che, non solo la fascia che interessa queste patologie si è allargata (coinvolgono quindi preadolescenti e donne anche over 30), ma si stanno diffondendo soprattutto tra i maschi. A dimostrarlo è una ricerca scientifica effettuata negli Stati Uniti d’America, i cui risultati sono pubblicati sulla rivista “Jama Pedriatics”. Sono stati intervistati più di 5 mila teenagers al “Children’s Hospital of Boston” i quali hanno rilevato di essere molto preoccupati e danno molta importanza al loro aspetto fisico in termini di massa muscolare piuttosto che magrezza.
Nel mondo oggi si parla del 18% di ragazzi maschi che sono interessati nei disturbi del comportamento alimentare, e queste cifre sono destinate a crescere.
Cosi, anche in Italia, si stanno diffondendo preoccupazioni tra giovani maschi, che portano ai fenomeni di disturbi alimentari. Per aumentare i miscoli, sono in aumento l’uso di ormoni, steroidi, integratori e diete ferree o troppo iperproteiche , che a lungo andare danneggiano l’organismo e portano anche alla depressione. Alcuni medici affermano che l’uso di queste sostanze, porta anche all’utilizzo di droghe e all’abuso di alcool, sfociando nel così detto: “Binge drinking”.
Cosa bisogna fare di fronte a questa situazione? Prima di tutto promuovere una campagna di prevenzione, negli ambienti frequentati da giovani, quali scuole, palestre e centri di aggregazione. Le figure professionali devono tenersi aggiornate su questo problema, e anche i genitori e famiglie devono guardare oltre l’aspetto fisico dei propri figli.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *