in Dieta e Alimentazione

Dieta tisanoreica? No, grazie

dieta tisanoreicaStudiando le ultime novità sulle diete, ho osservato che ultimamente va di moda e fanno moltissima pubblicità sulla cosiddetta dieta tisanoreica. In cosa consiste? Sono dei preparati, venduti in bustine, di un mix di proteine e micromolecole varie, a cui si devono aggiungere alimenti “normali” che si trovano in qualsiasi supermercato, con il risultato di bere delle proprie e vere tisane al gusto di cappuccino, o yogurt, addirittura di omelette, ecc … al posto di mangiare normali piatti cucinati.

Ovviamente, se si effettua un’analisi chimica dei principi nutritivi introdotti con questo tipo di alimentazione, si osserva che è un concentrato di proteine e vitamine, che aiuta a sgonfiare molto, poiché gli amminoacidi (componenti delle proteine), per metabolizzarli, eliminano l’acqua del corpo. Per questo può ingannare questa dieta, un po’ come la famosa dieta Dukan, altro stile alimentare incentrato sul consumo di proteine.

A mio parere, da esperta di nutrizione umana, trovo vergognoso che erboristerie e farmacie vendano prodotti per seguire questa dieta tisanoreica perché è negativa sotto molti aspetti.
Prima di tutto è diseducativa, in quanto non si mangia più, ma si bevono “papponi”. Vi ricordo che la parola “dieta” significa “stile alimentare”, e in un paese come il nostro, è un vero peccato rinunciare alla cucina, con tutti i suoi piatti tipici, per cadere in queste trappole commerciali. Anche per l’uomo stesso, animale sociale, il pranzo o cena, è un momento conviviale, di socializzazione, e se si segue questa dieta tisanoreica, si finisce con il crollare psicologicamente, poiché è vergognoso mangiare un pappone piuttosto che una bella bistecca e insalata. La famosa educazione alimentare si cancellerebbe con questa dieta, anche perché rapporto carboidrati e proteine è allarmante! Stimola il danneggiamento del fegato e dei reni.

Seconda cosa, il costo. Queste bustine sono molto care, e spesso bisogna abbinarle ad altri alimenti. Con la crisi economica che sta interessando tutti, perché sprecare i soldi in questo modo, quando basta seguire una dieta ipocalorica suggerita dal medico o comunque stando più attenti a tavola?

Terza ed ultima osservazione, spesso queste bustine, per dare il sapore degli alimenti normali, sono pieni di additivi chimici che possono portare a intolleranze alimentari o addirittura allergie.

Mi chiedo allora di nuovo come fanno erboristerie, farmacie e altro a vendere queste cose se poi pubblicizzano anche prodotti biologici. È un vero controsenso. Non sono l’unica che pensa che la tisanoreica sia una dieta da evitare: anche l’associazione “Altroconsumo” ha espresso un giudizio negativo. Quindi, italiani, siamo in un paese con la cucina più buona del mondo, non rinunciamo al piacere del cibo, e del mangiare in compagnia, basta stare solo un poco più attenti a cosa si mangia … e se avete qualche dubbio, beh noi dietisti siamo pronti ad ascoltarvi!

3 Comments

  1. emilia 20 febbraio 2014
  2. Antonio 19 giugno 2014

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *