in Dieta e Alimentazione

Dieta povera di vitamina D a rischio osteoporosi

gwyneth paltrowUna dieta povera di vitamina D può pregiudicare la salute delle ossa: ne sa qualcosa Gwyneth Paltrow che esagerando nella dieta quasi vegetariana a base di verdure e pesce si è vista diagnosticare un’osteopenia, praticamente l’anticamera della osteoporosi.
L’apporto di calcio è fondamentale per il mantenimento della solidità ossea: i cibi più ricchi di vitamina D sono il fegato, gli oli di pesce, in particolare quello di merluzzo, i pesci grassi come il salmone, il latte, le uova ed il burro. Trascurarli nella dieta significa inibire all’organismo l’apporto di calcio necessario a rinforzare in modo giusto le ossa: la vitamina D favorisce infatti l’assorbimento del calcio da parte dell’organismo.
La magrezza invidiabile di attrici come la bella Gwyneth Paltrow, ha dunque dei limiti: non si tratta di rinnegare la bellezza di un corpo snello ma di trovare la giusta mediazione tra peso e salute. Non è mai una cosa positiva trascurare un’alimentazione equilibrata, rinunciando a certi tipi di vitamine solo per accelerare il processo di dimagrimento e per mantenere un fisico che diventa troppo fragile. Per la cronaca la filiforme Gwyneth si è accorta del principio di osteoporosi solo dopo essersi rotta una gamba ed essersi sottoposta ad esami clinici. Non è il caso di arrivare a tanto, basta un po’ di attenzione durante la dieta.

3 Comments

  1. Stefano 29 giugno 2010
  2. Stefano 29 giugno 2010
  3. veggie 29 giugno 2010

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *