in Bellezza

DermaLight: lampada allo xenon contro le macchie cutanee

dermalightI segni del tempo non si manifestano solo con rughe profonde, segni e solchi, ma possono presentarsi anche nella forma di antiestetiche macchie scure e discromie cutanee, su zone fondamentali come viso, décolleté e mani. Un’eccessiva esposizione ai raggi solari, l’inquinamento ambientale, i cambiamenti ormonali o l’assunzione di particolari farmaci: sono tante le cause che contribuiscono all’insorgere di queste sgradevoli imperfezioni.
Per combattere efficacemente gli inestetismi legati alle macchie pigmentarie, Dermal Institute U.S.A. 1956 ha studiato un trattamento specifico che, grazie ad un’innovativa lampada allo xenon, elimina le antiestetiche macchie cutanee e restituisce alla pelle un colore uniforme. Si tratta di DermaLight, un nuova tecnologia che sfrutta il principio fisico della fototermolisi selettiva per intervenire efficacemente sulle melanina contenuta nella macchia, permettendo di attenuare la colorazione della stessa o di eliminarla del tutto.
DermaLight utilizza una particolare lampada allo Xenon che emette un’energia compresa tra i 530 e 1200 nm. L’azione della luce varia a seconda della zona interessata e del “bersaglio” che si vuole colpire: i cosiddetti “cromofori”, quelle strutture cioè in grado di catturare i fotoni di luce, ossia la melanina nel caso del trattamento antimacchie. Il principio fisico su cui si fonda DermaLight è la “fototermolisi selettiva”: i corpi non si riscaldano allo stesso modo, poiché ognuno tende a ricevere una differente quantità di energia, in coerenza alle sue specifiche caratteristiche di assorbimento. Ciò consente di trattare efficacemente diversi inestetismi, semplicemente modificando le impostazioni dell’interfaccia grafica. Nel caso delle macchie cutanee, DermaLight ha come bersaglio specifico il pigmento che costituisce la macchia cutanea. La luce va quindi ad agire nei confronti della melanina in essa contenuta, determinando il suo smaltimento e la conseguente riduzione della colorazione della macchia. Durante il trattamento l’energia prodotta viene assorbita solo dai melanosomi della macchia indesiderata, innalzando la loro temperatura a livello locale. Le cellule bersaglio vengono così eliminate, con scomparsa o riduzione del grado di colorazione della macchia, senza alcuna lesione sulla pelle.

Le sedute di DermaLight non richiedono alcuna preparazione, sono indolori e non lasciano segni. Dopo aver impostato sul display i parametri specifici richiesti dalla tecnologia, l’operatore inizia il trattamento effettuando una serie di passaggi in corrispondenza della macchia presente. Una singola seduta di DermaLight dura in media 20-30 minuti. La frequenza è di una seduta al mese. Con DermaLight è possibile ritrovare un colorito uniforme, grazie a una tecnologia all’avanguardia, dall’efficacia testata e dalla sicurezza certificata dai maggiori enti certificatori e approvata dal Ministero della Salute.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *