in Salute

Denti bianchi e sani nel tempo: i consigli per un bel sorriso

denti saniEstetica e salute possono convivere, contribuendo al nostro equilibrio e il sorriso fa rima con entrambe le cose. Avere denti bianchi e sani si può se si seguono delle regole semplici, in modo tale da prevenire problemi come carie, gengiviti, piorrea e molti altri disturbi di cui spesso si conosce poco e niente. L’abuso di bevande gassate e alcolici, il fumo, il non lavarsi i denti almeno due volte al giorno ed evitare gli appuntamenti dal dentista per svogliatezza o per paura concorrono inevitabilmente all’insorgere di problematiche che, nel lungo periodo, potrebbero addirittura portare alla perdita dei denti. Evitare di arrivare ad un punto di non ritorno, però, é possibile. Ecco dei consigli per assicurarsi un sorriso sano nel tempo e alcuni suggerimenti legati ai prodotti da utilizzare.

L’igiene orale
Assicurare alla bocca la salute che merita vuol dire non avere fretta nel lavarsi i denti quotidianamente. Spazzolarli per due minuti almeno due volte al giorno consente di eliminare gran parte dei residui di cibo, mentre l’utilizzo del filo interdentale permette di arrivare lì dove lo spazzolino a volte non arriva, ovvero negli spazi tra un dente e l’altro. Attenzione a tenere lo spazzolino pulito, in caso contrario può essere il luogo maggiore di prolificazione dei batteri. Se vi state chiedendo quale sia la scelta migliore tra lo quello tradizionale e la sua versione elettrica, la risposta che ci viene consigliata dal network di dentisti indipendenti italiani Amicodentista é lo spazzolino elettrico, perché associato ad una riduzione di carie e gengiviti.

Pulizia professionale almeno una volta all’anno
Dopo aver effettuato una visita di controllo è opportuno fare una pulizia professionale dal dentista, la miglior forma di prevenzione, in quanto dà modo di eliminare completamente la placca e il tartaro sia sulla superficie dei denti, che negli strati interdentali e nella zona sub-gengivale. Nel lungo periodo, invece, è consigliato utilizzare dentifrici di qualità e i colluttori antisettici, alleati della salute della bocca.

denti sani
Controllare le gengive
Anche il controllo gengivale deve essere effettuato con regolarità, soprattutto nel caso in cui si notano arrossamenti o sanguinamenti. Sono campanelli d’allarme da non sottovalutare, perché potrebbero indicare una presenza di parodontite (piorrea), ovvero un’infiammazione delle gengive che porta alla perdita dei denti.

Evitare bevande gassate e sigarette
Il fumo danneggia l’estetica del sorriso, ingiallendo i denti e macchiandoli, ed è una delle prime cause della parodontite. Se non si riesce a smettere di fumare è bene limitare perlomeno le sigarette che vengono fumate durante il giorno, al massimo 3-4. Inoltre, anche le terapie utilizzate per curare i disturbi dei denti spesso non possono essere applicate con pazienti fumatori.

Quel che è importante nel momento in cui ci si affida ad un dentista anche solo per una pulizia professionale o per una visita di controllo è sapere di affidarsi a medici dentisti competenti, in grado di risolvere il problema non solo nel breve periodo, ma soprattutto nel medio-lungo. Solo così si avrà la sicurezza reale di poter avere un sorriso sano che duri nel tempo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *