in Salute

Creme solari: come proteggere la pelle dal sole d’estate

creme solariLa stagione più amata è finalmente arrivata e ci possiamo godere lunghe giornate al sole muniti di crema solare. L’estate è bellissima ma non bisogna abbassare la guardia solo perché nell’aria c’è un clima di festa, anzi. Occorre prendersi cura della nostra salute come e più di prima, partendo da un’alimentazione sana che preveda anche frutta e verdura per essere ben idratati in un periodo che ci fa perdere molti liquidi. Non bisogna tralasciare la cura della pelle, molto esposta ai raggi solari, che si sa, non sempre fanno bene.
Per questo motivo, anche le fanatiche della tintarella come me non possono prescindere dalla protezione solare, che non esclude l’abbronzatura, bensì scherma dagli UVB e dagli UVA, i più nocivi, in grado di penetrare in profondità e alterare le cellule.

La prevenzione è importante
Oggigiorno c’è molta consapevolezza sul tema e non potrebbe essere altrimenti: una scorretta esposizione al sole oltre a favorire l’invecchiamento cutaneo, rappresenta un fattore di rischio per il tumore alla pelle. Quindi vale la pena seguire le classiche raccomandazioni, ossia di evitare di stare al sole nelle ore più calde, usare i filtri solari adatti al proprio fototipo ed applicare frequentemente la crema solare. Attenzione ai bambini: cappellini e crema a profusione per proteggerli dal sole.
La pelle ha la memoria lunga e purtroppo le scottature e le ustioni verificate in giovane età possono compromettere il futuro dell’epidermide anche a distanza di anni, in termini di qualità della pelle e di melanoma.
Perciò non ci sono scuse, al bando la pigrizia: procuriamoci tutti una protezione solare adeguata.

Occhio alle creme solari
In commercio esistono tantissimi trattamenti solari, al supermercato se ne trovano anche a prezzi bassissimi, ma io tendo a diffidare di questi articoli.
D’altronde la qualità si paga, non vi pare strano che prodotti del genere siano così economici? Molti di essi sono solo abbronzanti, non indicano nemmeno il fototipo e non proteggono dai danni del sole e questo potrebbe essere dannoso per l’epidermide e quindi per la salute.

Dico questo a fronte di una lunga esperienza con i solari, di un amore folle per il sole, senza contare che ho una carnagione medio-scura: ne ho provati davvero tanti e di tutte le marche, e all’inizio anche io non ci facevo caso, prendevo il primo spray abbronzante che trovavo senza farmi troppi scrupoli.
Ora invece consiglio di spendere qualcosina in più per proteggersi meglio e abbronzarsi.
Stiamo parlando di salute e, con tutta l’informazione che circola sulle malattie della pelle, non possiamo andare al risparmio per pochi euro in più.
L’investimento rende a lungo andare e comunque un solare dura un anno, come in genere molti cosmetici, quindi il costo è ammortizzato.

La crema solare che consiglio
Suggerisco di provare Clarins, un marchio di valore, riconosciuto in tutto il mondo. Il kit solare di Clarins presenta due creme, una per il viso con fattore di protezione 30 e una per il corpo con fattore 20.
Infatti è meglio usare creme differenziate, perché il viso richiede una protezione in più, essendo la sua superficie più sensibile e sottile.
Entrambe le creme oltre ad avere una buona profumazione ed essere piacevoli al tatto, stimolano la naturale pigmentazione così da ottenere un’abbronzatura uniforme luminosa e duratura.
In questo kit è compreso l’olio per le labbra, molto utile e pratico, in grado di proteggere le labbra e restituire loro la giusta idratazione. Infatti il caldo e il sole le mettono a dura prova e in caso di scottatura potrebbe insorgere la fastidiosa herpes labiale. Quindi meglio prendersi cura di viso, corpo e labbra con prodotti ad hoc.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *