in Dieta e Alimentazione

Come depurare l’organismo dai residui delle feste

depurare organismoBuon anno a tutti cari lettori/lettrici di Benessere Salute. Spero abbiate passato delle belle feste con tanta gioia e serenità, e che questo 2014 porti tante soddisfazioni e realizzazioni.
Tanto per cominciare l’anno nuovo, dobbiamo salire sulla bilancia per vedere se il nostro peso è rimasto stabile, oppure abbiamo messo su qualche chilo durante le vacanze.
Fatto? Molto bene. Ora vi darò dei consigli per ritrovare la forma, per stare meglio e sentirsi un po’ più sgonfi, visto che di pranzi e cene ne abbiamo fatti molti in questo periodo, e la stragrande maggioranza di noi si sente appesantito o gonfio
È bene prima di tutto bere molta acqua, almeno due litri al giorno, soprattutto a digiuno, in quanto aiuta a drenare ed eliminare le tossine accumulate. È preferibile l’acqua oligominerale, con pochi sali, che drena di più, anche di prima mattina, appena svegliati.
Per quanto riguarda i pasti, buona regola sarebbe quella di farne 3 al giorno: colazione, pranzo e cena e 1 o 2 spuntini al giorno.
Ovviamente non ci si deve abbuffare, ma bisogna seguire delle buone norme. A colazione è preferibile mangiare latte o yogurt magri con fette biscottate, meglio ancora se integrali e marmellata, oppure cereali integrali. Evitiamo brioches, biscotti al burro, o tutto ciò che contiene grassi saturi (come il burro appunto).
A pranzo e a cena non deve mai mancare sul tavolo la verdura, soprattutto quella fibrosa di stagione. Serve per smaltire le tossine, e depura l’organismo insieme all’acqua.
Per chi ha sempre molta fame, è bene cominciare i pasti con un bel passato di verdura, per dare un senso di sazietà al nostro stomaco, introducendo poche calorie e molte vitamine.
Evitare assolutamente i dolci e l’alcool, mentre l’unico grasso concesso è l’olio extravergine d’oliva (2-3 cucchiai al giorno, non di meno).
I metodi di cottura concessi sono tutti ad eccezione della frittura. Per quanto riguarda la frutta, per non dare un senso di gonfiore, consumarla come spuntino e non alla fine dei pasti.
I carboidrati, meglio limitarli: pane, pasta e grissini vanno diminuiti per due settimane, ma non eliminati del tutto.
Per quanto riguarda le proteine invece, devono essere presenti a pranzo e cena in quantità normali, ma non abbondiamo neanche con queste. Esse contengono azoto, durante la digestione, trasformandosi in amminoacidi per essere assorbiti dal nostro corpo, producono ammoniaca, molto nociva. Per questo grazie alle molecole d’acqua, viene diluita e smaltita tramite l’urina.
Una dieta più ricca di proteine, verdura e meno carboidrati in questo periodo facilita così lo smaltimento delle tossine. Attenti però a non esagerare con l’abuso delle proteine, al posto dei carboidrati. A lungo andare porterebbe a un disfunzionamento dei reni, per il troppo lavoro!
E’ bene invece praticare almeno mezz’ora al giorno attività fisica, che tra le altre cose, mette anche buon umore!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *