in Salute

Clonazione terapeutica: un nuovo passo avanti

clonazione terapeuticaScienziati dell’Oregon affermano di avere fatto nuovi passi avanti nella clonazione terapeutica dell’essere umano grazie al metodo del trasferimento nucleare che consiste nel estrarre il nucleo di una cellula dell’epidermide di un uomo e trapiantarlo in una cellula uovo.
Una ulteriore innovazione consisterebbe nell’humus in cui coltivare le cellule e dall’uso di sostanze che rendano i cromosomi più stabili per la produzione di cellule staminali che servano per riparare i tessuti danneggiati da malattie più o meno gravi. Naturalmente queste “parti sostitutive” non sarebbero soggette a rigetto, avendo la stessa caratteristica genetica di quelle del paziente.
Si tratta quindi di un nuovo passo avanti nella clonazione terapeutica che, è bene ricordarlo, si differenzia da quella riproduttiva che mira invece a clonare in tutto e per tutto un essere vivente. Per questo secondo aspetto siamo ancora nell’ambito della fantascienza anche se il dibattito etico su tale possibilità è in atto da tempo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *