in Dieta e Alimentazione

Cibi senza glutine e un mito da sfatare: assumerli non fa dimagrire

Cibo senza glutineOgni anno in Italia si contano sempre più persone affette da celiachia, una patologia che si scatena quando si diventa intolleranti al glutine, una proteina contenuta in molti cereali di uso comune come pasta, pane, prodotti da forno,…
L’unica terapia contro la celiachia è eliminare il glutine dalla propria dieta. Per questo motivo i supermercati e ristoranti stanno prendendo in considerazione questa situazione reale e in commercio siamo davanti a moltissimi prodotti “Gluten free” ovvero privi di glutine. Il problema purtroppo è un altro. Le persone che non sono celiache comprano questi prodotti perché pensano che siano più salutari e, non essendoci il glutine, favorirebbero anche il dimagrimento. E’ bene sfatare questo mito e dire che non è assolutamente vero. Noi dietisti e nutrizionisti stiamo facendo delle campagne per promuovere il consumo degli alimenti che contengono il glutine, per chi non è celiaco. E’ vero che è una proteina difficile da digerire, ma dobbiamo ingerirla se non abbiamo problemi, perché la sua completa privazione addormenterebbe gli enzimi della sua digestione e allora sì che cominceremmo a diventare intolleranti al glutine, perché il nostro corpo non lo riconoscerebbe più e ci sarebbero delle strane reazioni chimiche all’interno del nostro organismo.
Nel 2012 addirittura in Inghilterra c’è stata una polemica riguardante i prodotti che non contengono il glutine, per i quali era circolata la notizia che avevano una percentuale maggiore di grassi. Notizia subito smentita dai nutrizionisti che affermano come le persone celiache, se devono seguire una dieta ipocalorica, possono introdurre la pasta “gluten free” nella giusta quantità consigliata dagli esperti, per raggiungere il dimagrimento.
Detto questo, non ci sono ancora prove scientifiche che affermano che gli alimenti senza glutine fanno dimagrire, quindi il mio consiglio è di evitare di consumarli se digeriamo tranquillamente questa proteina.
Per quanto riguarda i cereali che di natura non contengono il glutine, come riso, miglio, grano saraceno, quinoa e amaranto, bisognerebbe consumarli, se ci piacciono, senza eliminare pasta o pane, per i motivi elencati all’inizio. E’ falso affermare che pasta e pane fanno ingrassare, se mangiati nella giusta quantità, sono utilissimi al nostro corpo per produrre energia al pronto uso, per tutte le nostre funzioni vitali e di movimento!

Emilia Piotto, Dietista

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *