in Salute

Chirurgia mininvasiva: il nuovo Robot da Vinci Si HD a Palermo

robot da vinciNell’ambito del progetto di acquisizione e sviluppo di tecnologie innovative,la Direzione Aziendale degli Ospedali Riuniti Villa Sofia di Palermo ha deciso di dotare la struttura del nuovo “Robot da Vinci Si HD”, la piattaforma più evoluta per la chirurgia mininvasiva disponibile oggi.
“Siamo orgogliosi di mettere a disposizione dei siciliani – afferma Salvatore Di Rosa, commissario straordinario dell’Azienda ospedaliera ‘Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello’- un gioiello della robotica come il nuovo robot da Vinci Si HD. Grazie all’integrazione di una visione 3D ad alta definizione con la strumentazione Endowrist e il sistema “intuitivo” di controllo dei movimenti degli strumenti, il robot trascende, infatti, le limitazioni della chirurgia convenzionale permettendo al chirurgo di eseguire interventi complessi minimamente invasivi. E’ un arricchimento di tecnologia avanzata non solo per l’Azienda – precisa Di Rosa – ma per tutti i siciliani che avranno la necessità di avvalersi di tale apparecchiatura per le patologie chirurgiche. L’aver acquisito questo strumento dà l’opportunità di pensare – conclude – anche all’istituzione di una ‘Scuola di Chirurgia robotica siciliana’ che rientra nei programmi della nostra Azienda atta a formare nuove generazioni di chirurghi in grado di impiegare questa nuova tecnologia”.

Salvatore Mannino, direttore sanitario dell’Azienda ospedaliera, aggiunge: “Ho sposato convintamente il progetto di rilancio, all’interno della nostra Azienda, della chirurgia robotica mininvasiva, consapevole della sua rilevanza per la sicurezza sia del paziente – in termini di performance intra e post-operatoria e di recupero clinico-funzionale – che del chirurgo, avviando un percorso multidisciplinare ed interdipartimentale con il coinvolgimento di tutte le Unità Operative interessate. La nostra Azienda Ospedaliera – struttura pubblica pilota in Sicilia per questa chirurgia – ha vocazione, potenzialità e capacità per essere centro di eccellenza per la chirurgia robotica mininvasiva per tutta la Sicilia. L’impegno è quello di impiegare il robot al massimo delle capacità operative assicurando risorse infermieristiche, anestesiologiche e chirurgiche dedicate – con la creazione di un pool di medici ed infermieri delle varie discipline interessate – in modo da offrire questa opportunità di trattamento al maggior numero possibile di pazienti e ottimizzare al tempo stesso i costi di acquisto e gestione. Nell’ottica di un utilizzo a pieno regime, una sala operatoria sarà dedicata esclusivamente alla chirurgia robotica mininvasiva”.

“Il recente processo di cambiamento della gestione della Sanità Regionale in Sicilia – sostiene il direttore amministrativo Daniela Faraoni – conferma l’improcrastinabile necessità di implementare e diffondere nuove logiche di governo con l’obbligo per la Direzione Generale di pianificare le scelte promuovendo una organizzazione in grado di passare dal ‘compito’ alla ‘finalità’. Alla luce di queste considerazioni l’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Villa Sofia – Cervello, ha ritenuto di dotarsi del sistema robotico da Vinci di ultima generazione”.
Per il direttore amministrativo “non è possibile riconoscere il valore di questo investimento se non si esaltano “i vantaggi derivanti dall’utilizzo di questa tecnologia ad elevato livello innovativo e scientifico”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *