in Psicologia

Bullismo: ecco come combatterlo

bullismo come combattereTorniamo ad affrontare un tema molto delicato e tristemente attuale come il bullismo. Lo vogliamo fare lanciando un messaggio positivo perché chi ne è vittima non la dia vinta ai vigliacchi prevaricatori. La prepotenza dei bulli si può vincere denunciandoli: nessuno ha il diritto di offendere un’altra persona per alcun motivo. Ognuno deve accettarsi per come è: non lasciate che i bulli si insinuino subdolamente nelle insicurezze, facendovi sentire inadeguati. Non lo siete. Sono loro quelli che non vanno.

Diamo spazio ad una meritevole iniziativa che ha visto come protagonisti proprio i ragazzi: al “Galilei-Costa” di Lecce sono stati raccolti oltre 5.000 euro con il crowdfunding FastUP School, progetto del Ministero dell’Istruzione (Miur), in collaborazione con Fastweb ed Eppela per realizzare progetti innovativi nelle scuole attraverso, appunto, il crowdfunding (raccolta fondi).
La campagna denominata “MaBastano 5 euro” permetterà di realizzare una bella iniziativa nella scuola salentina: un desk digitale dedicato a tutte le vittime di cyberbullismo e bullismo, aperto anche chi assiste a questi episodi ed ha paura di denunciare l’accaduto, conl’assistenza di esperti psicologi, pedagoghi.
Per maggiori informazioni: http://www.mabasta.org/ www.facebook.com/mabasta.bullismo

Il cinema e la letteratura sono una fonte di cultura, di evasione dalla realtà e di cura dalla noia e solitudine, nonché sono compagne di pomeriggi interminabili ad ogni età. Essendo anche passioni molto diffuse tra gli adolescenti, possono veicolare contenuti importanti a loro destinati.
E’ il caso di un libro di Ivan Controneo, sceneggiatore, scrittore e regista, autore di “Un bacio”, che poi è diventato anche un film.
Adolescenza, amicizia, bullismo e omofobia sono i cardini di “Un bacio”, che si pone lo scopo di far riflettere e affrontare le difficoltà, la confusione e le paure dei giovani. Cotroneo lancia un appello: «Ai ragazzi dico di non avere paura di quel che sono, di non dipendere da quello che pensano gli altri. Di fare le proprie scelte, giuste o sbagliate che siano. Di vivere e credere nell’amicizia». «Siamo in una società sessista e omofoba dove si rifiuta ancora il diverso e si attacca il più debole. Per questo ho voluto affrontare questi temi».
Suggeriamo inoltre il film “Noi siamo infinito”

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *