in Dieta e Alimentazione

Le bibite zuccherate causano ipertensione

bibite zuccherateAggiornamento del 26 maggio 2010: Assobibe, l’associazione nazionale degli industriali delle bevande analcoliche, ha specificato in un comunicato che il legame causale tra bibite zuccherate e ipertensione, tema dell’articolo che segue, è stato smentito dagli stessi studiosi della Louisiana ed era dovuto ad una errata interpretazione dei media.

Le bibite molto zuccherate stanno acquisendo sempre più una cattiva nomea. Già causa riconosciuta di obesità, ora sono messe sotto accusa per essere portatrici di ipertensione.

Alcuni ricercatori dell’Università della Loiusiana hanno sottoposto a test per un anno e mezzo 810 adulti di età compresa tra i 25 e i 79 anni. Lo studio ha mostrato che diminuire la quantità di bevande zuccherate, non solo aiuta a combattere il sovrappeso ma, è questa la novità, mantiene sotto controllo la pressione sanguigna. Al contrario la pressione si innalza invece nel caso di consumo di bibite a più elevato contenuto di fruttosio.
Certamente esiste un legame tra obesità ed ipertensione, questo si sapeva già, ma la novità è che anche una volta giunti ad un normopeso, il legame tra consumo di bibite zuccherate e pressione resta consolidato. Per quanto riguarda la caffeina, altro ingrediente diffuso in molte bibite, non è stata rilevata un’influenza decisiva sulla pressione del sangue.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *